Il Castelfidardo viene battuto a domicilio dal San Nicolò Notaresco

3' di lettura 26/01/2022 - Il Castelfidardo non riesce ad invertire la rotta e cede per 1-0 contro il forte San Nicolò Notaresco nel recupero della 9° giornata di andata. Non è bastata una prestazione generosa dei fidardensi contro una squadra organizzata e cinica, capace di capitalizzare al massimo le occasioni create. Castelfidardo che si presenta senza Cardinali mentre mister Massimo Epifani schiera l’undici titolare di domenica scorsa.

Primo squillo degli ospiti al 4’ con un’azione in contropiede finalizzata da Pesce ma Demalija è attento. Al minuto 8 è Valenti dopo un’azione personale a colpire la base del montante con un bel tiro a giro. Uno scatenato Valenti si ripresenta al 12’ dalle parti di Demalija chiamando il portiere alla presa plastica in tuffo. I fidardensi cercano di mettere il muso in avanti ma sbattono su una retroguardia rossoblu organizzata. Al 26’ Braconi tenta la fuga in avanti ma viene agganciato al limite dell’area. Il signor Caggiari lascia correre, provocando le proteste della panchina biancoverde con l’espulsione di mister Manolo Manoni. Alla mezz’ora Blando trova una rete con una bella girata ma il gol viene annullato per un tocco di mano. Ultimi quindici minuti con le due squadre che si difendono con ordine, concedendo poche occasioni.

limite dell’area biancoverde. Il Castelfidardo tenta una generosa reazione ma il Notaresco quando attacca crea problemi e Blando al 55’ da buona posizione conclude centralmente. Gallo al 61’ di testa prova ad impensierire Demalija, senza successo, mentre Marcelli al 63’ lascia i suoi compagni in dieci, a causa di qualche parola di troppo all’indirizzo del signor Caggiari. Pesce al 64’ sfiora il raddoppio ospite con una rasoiata a fil di palo, mentre Valenti al 75’ cestina una clamorosa palla gol a porta vuota. I fisarmonicisti in inferiorità numerica cercano di farsi vedere, in maniera volitiva, ma non riescono ad essere incisivi sotto porta. Nonostante il forcing finale locale il punteggio non cambia ed il Notaresco torna a casa con i tre punti.

“Abbiamo commesso alcune ingenuità pagate a caro prezzo – commenta mister Manoni – Dobbiamo tornare ad avere quell’umiltà che ci aveva contraddistinto nella prima parte di stagione e dobbiamo tornare a fare quelle prestazioni in cui siamo stati compatti ed uniti l’uno con l’altro. Solo così potremo rialzare la testa”.

CASTELFIDARDO – S.N. NOTARESCO 0-1 (0-0 pt)

CASTELFIDARDO (4-3-3): Demalija; Murati (89’ Testa), Gega, Baraboglia, Mataloni; Fermani (72’ Palladini), Marcelli, De Cesare (72’ Hoxha); Braconi, Bracciatelli, Perkovic (62’ Daniello) A disp. Sprecacè, Fabiani, Morganti, Marckiewicz, Baldoni All. Manoni

S.N. NOTARESCO (4-3-3): Shiba; Bellardinelli, Lopez, Gallo, Fredrich; Pesce, Bruno (71’ Diarra), Blando (80’ Scimia); Valenti (90’ Speranza), Maio (89’ Dorato), Esposito (66’ Pampano) A disp. Mariani, Massarotti, Sorrini, Bana All. Epifani

Arbitro: Gabriele Caggiari di Cagliari

Rete: 47’ Maio,

Note: Ammonito Fredrich, Bracciatelli Espulso Manoni al 27’ per proteste, al 63’ Marcelli per proteste






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2022 alle 17:44 sul giornale del 27 gennaio 2022 - 125 letture

In questo articolo si parla di attualità, sport, calcio, campionato, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHFp





logoEV
logoEV