Associazione Omphalos: Cammino Solidale, la conclusione a Loreto, " una festa!"

5' di lettura 27/10/2021 - L’ultima tappa del Cammino Solidale SIAMO GRANDI! Assisi – Loreto, come da programma, è partita da Recanati dove, nella sede del Municipio dove Massimo, prima di partire per l’ultima fatica, è stato accolto dal Sindaco Antonio Bravi, dall’Assessore alle Politiche Sociali Paola Nicolini dal vice Sindaco Mirco Scorcelli e dal Presidente del Consiglio Comunale Tania Paoltroni. Con Pedersoli sono partiti a piedi anche Fabrizio Principi, Walter Torre e Moreno Carella, Consiglieri dell’Associazione Omphalos.

L’!allegra brigata” è arrivata in Piazza del Santuario un pochino prima dell’arrivo previsto e Massimo ha avuto modo di visitare la Basilica di Loreto. All’uscita, ad accoglierlo sul sagrato ha trovato Padre Janvier in rappresentanza della Delegazione Pontificia, il Sindaco Moreno Pieroni, Nazzareno Pighetti, vice sindaco e Assessore ai Servizi Sociali e alla Sanità, Daniela Romanini, Assessore Politiche per la Famiglia, Maria Teresa Schiavoni, Consigliere Delegato Pubblica Istruzione, Christian Anticaglia, Consigliere Delegato alle Politiche giovani e, a sorpresa le delegazioni, con tanto di labari, delle associazioni ADMO, AIDO e AVIS di Loreto e dell’AVIS di Recanati.

Dall’incontro con la nutrita rappresentanza dell’Amministrazione è emerso un vivo interesse nell’approfondire progetti mirati alla tutela e all’aiuto delle famiglie dei ragazzi affetti da disturbi dello spettro autistico e il nuovo laboratorio che si sta realizzando a Recanati potrà rispondere di certo anche alle esigenze delle famiglie del territorio lauretano.

L’Assessore Regionale alla Sanità Filippo Saltamartini non potendo essere presente per la concomitanza dell’Assemblea Regionale, ha inviato un significativo messaggio. "Camminando si abbattono le barriere del silenzio, e con dispiacere non sono con voi a condividere questo momento – si legge nel comunicato - Nell'ultimo anno di emergenza dovuta al Covid le persone con disturbo di spettro autistico hanno vissuto maggiormente lo stress dovuto alle misure di contenimento, all'interruzione della regolare frequenza scolastica e delle attività ricreative e occupazionali, oltre all'eventuale isolamento domiciliare o ospedalizzazione. Il Centro Autismo Età Evolutiva di Neuropsichiatria Infantile di Fano ed il Centro Autismo Adulti ASUR di San Benedetto del Tronto sono i nostri punti di riferimento sul territorio regionale, ma la vicinanza della Regione a voi e alle vostre famiglie si esprime ovunque e – conclude l’assessore nel suo scritto - l'associazione OMPHALOS Famiglie e Autismo potrà sempre contare sul nostro sostegno".

Grazie a questa splendida iniziativa il progetto SIAMO GRANDI! OMPHALOS – Famiglie e Autismo, si è fatto conoscere nel territorio. Un progetto importantissimo che prevede la creazione di laboratori specifici per lo sviluppo e l’ampliamento delle abilità spendibili nel mondo del lavoro destinato a giovani con autismo che potete sostenere al sito https://www.retedeldono.it/it/progetti/omphalos/con-te-siamograndi. Il progetto, sostenuto da Carifano, si svolgerà a Fano, presso la sede dell’Associazione Omphalos OdV (già scuola parificata Palazzi-Zavarise) ed è rivolto a 10 adolescenti e giovani tra i 15 e i 25 anni. In questa prima settimana di raccolta online, le donazioni hanno ottenuto il 10% della cifra necessaria e ora ci sono altri tre mesi per raggiungere l’obiettivo.

Ogni cammino inizia dal primo passo, si dice, e finisce, aggiungiamo noi, con i dovuti ringraziamenti a tutti quelli che hanno voluto essere vicini all’OMPHALOS.

“Per l’autismo anche il più piccolo gesto ed il minimo aiuto diventano delle risorse essenziali – ha dichiarato la Presidente di Omphalos Maria Mencoboni – ed è con questa frase che accompagna le nostre raccolte fondi, che voglio ringraziare Massimo Pedersoli che ha messo, in questa settimana, Omphalos al centro di tutto, sostenendo il nostro progetto “Siamo Grandi”, scegliendo di camminare da Assisi a Loreto. Oggi, ultima tappa, voglio esprimere la mia riconoscenza e gratitudine a lui e a tutte le Associazioni, le Autorità Politiche, Civili e Religiose, e non ultimi i nostri preziosi volontari, che sono intervenuti, per farvi sapere che tutto quello che fate è importante per i nostri ragazzi. Concludo – ha terminato la Presidente - con la nostra frase simbolo “per noi OMPHALOS racchiude il ruolo che in verità appartiene ad ogni genitore, forse a noi solo con più peso, fatica, difficoltà che a molti altri. Grazie!!!”

Qualche notizia in più Massimo Pedersoli “camminatore seriale solidale”, classe 1986, dal 2019 dedica la sua vita alla raccolta fondi per le cause sociali con la sua organizzazione Walking for Charity. Tre anni che si traducono con migliaia di chilometri percorsi a piedi a sostegno di tante associazioni che grazie a lui hanno raccolto migliaia di euro di fondi per sostenere i loro progetti. La prima volta che Massimo ha camminato per Omphalos è stato nel 2020 quando è partito da Padova per arrivare ad Assisi, esperienza in cui è stato colpito dall’accoglienza e la vicinanza di tutte le famiglie marchigiane di Omphalos. Per questo ha deciso di fare il bis, ma stavolta cambiando percorso e scegliendo la classica Assisi – Loreto con qualche deviazione strategica in funzione delle istituzioni che hanno aderito.

OMPHALOS “autismo e famiglie” è un’Organizzazione di Volontariato marchigiana nata nel 2008 per iniziativa di un gruppo di genitori di bambini presi in carico presso il Centro Autismo Età Evolutiva di Fano, divenuta nel tempo punto di riferimento importante per le famiglie toccate da questa disabilità. Si impegna ad elaborare progetti di vita pensati per le specifiche necessità di ogni singolo soggetto coinvolto nell'esperienza dell'autismo, per assicurargli serenità presente e futura. Si adopera per offrire servizi come assistenza alla didattica ed all'attività sportiva, opportunità di inserimento nelle realtà produttive sia pubbliche che private, assistenza legale, compartecipazione nell'utilizzo di servizi già esistenti attraverso forme di volontariato con il coinvolgimento diretto delle famiglie. Da anni l’associazione è sostenuta dall'impresa sociale I BAMBINI DELLE FATE di dei mitici Franco e Andrea e dal grande lavoro che stanno portando avanti i loro incaricati locali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2021 alle 23:01 sul giornale del 28 ottobre 2021 - 109 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione, territorio, comunicato stampa





logoEV