Castelfidardo: tutti i nomi della giunta Ascani che lascia il centrosinistra a bocca asciutta

3' di lettura 27/10/2021 - Il primo cittadino riconferma la vecchia squadra, Romina Calvani nominata vicesindaco, mentre la Pelati viene sostituita da Amedea Agostinelli. Nessun assessorato a una personalità del centrosinistra come si ventilava alla vigilia

Il sindaco di Castelfidardo tira dritto per la sua strada forte di un successo che è andato al di là delle più rosee aspettative e si prepara a inaugurare il suo secondo mandato puntando esclusivamente sulla base che lo ha sempre sostenuto. Nessun assessorato quindi per una personalità vicina al centrosinistra come si ventilava durante le due settimane di ballottaggio alla luce del sostegno manifestato dal Partito Democratico. Probabilmente il vespaio scaturito in questi giorni sui lavori alla nuova scuola Mazzini lo hanno fatto desistere dall’intento anche perchè Ascani non potrà più ricandidarsi e quindi meglio proseguire con i suoi fedelissimi, rimescolando un po’ le deleghe, e provare a lasciare un’impronta importante sulla città con la speranza di continuare la carriera politica in altre sedi. La vecchia squadra è stata riconfermata in toto ad eccezione di Ilenia Pelati che comunque entrerà in consiglio comunale. Romina Calvani si conferma sempre più il braccio destro del primo cittadino tanto da diventarne il vice al posto di Andrea Marconi. Se il gruppo punta al futuro fra 5 anni probabilmente sarà proprio la neo vicesindaco il candidato da proporre ai fidardensi. La Calvani è stata nominata anche assessore all’istruzione, ai trasporti e allo sport. Riconfermato, come avevamo preannunciato durante la nostra diretta streaming per il ballottaggio, Sergio Foria che torna a occuparsi di bilancio, ma dovrà seguire anche le società partecipate e le attività produttive. Resta al suo posto anche Ruben Cittadini che mantiene la delega al turismo e alla cultura, così come Andrea Marconi quella alla sanità e ai servizi sociali. L’unica novità è l’ingresso in giunta di Amedea Agostinelli che si occuperà di ambiente, viabilità e pari opportunità. Ascani invece tiene per sé le deleghe al personale, l’urbanistica, i lavori pubblici e la polizia locale. Alla luce di queste nomine, essendo incompatibile la carica di assessore e consigliere comunale, entrano nella sala degli stemmi Aurelio Alabardi, Anna Maria Mazzoni e Ilenia Pelati per i 5 Stelle e il giovane Simone Mazzocchini per la civica Castelfidardo Futura. Ascani si prepara quindi ad affrontare i prossimi 5 anni con una macchina che conosce perfettamente Castelfidardo e con l’obiettivo di risolvere definitivamente la questione scuola tanto da tenere per sé la delega ai lavori pubblici. Il programma premiato dagli elettori non gli darà il tempo per godersi la riconferma, i fidardensi gli hanno rinnovato la fiducia che dovrà essere ripagata nel migliore dei modi. Resta da definire la carica di presidente del consiglio comunale, visto come sono andate le cose, difficilmente una poltrona così prestigiosa e importante per i lavori dell’assise verrà data all’opposizione, con molta probabilità potrebbe essere una donna a sostituire Damiano Ragnini






Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2021 alle 00:19 sul giornale del 27 ottobre 2021 - 1814 letture

In questo articolo si parla di politica, giornalista, articolo, politica comune castelfidardo sindaco assessori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqHm





logoEV
logoEV