Mercedes GLA: meno crossover, più SUV

2' di lettura 22/10/2021 - Solitamente il fenomeno del restyling delle auto porta con sé un aumento in termini di lunghezza. Nel caso invece della nuova Mercedes GLA lo sviluppo è in verticale e di ben 11 cm, il che le conferisce una natura più da SUV e meno da crossover. Maschera la sua lunghezza superiore ai 4,40 m grazie a volumi compatti amalgamati, superfici tese e una finestratura dalle forme sfuggenti.

In verità la crescita è ancor più profonda di così. Con la nuova piattaforma, quella dell’intera Classe A, compensa la diminuzione della lunghezza con un aumento dell’abitabilità a bordo e una migliore dinamica di guida. In compenso la sua natura da Mercedes non viene toccata. I passaruote squadrati con plastica a contrasto creano un carattere aggressivo, mentre i fanali appuntiti e sottili sul retro le donano un’eleganza felina. Un’ottima scelta anche per il pubblico femminile.

L’abitacolo è stato la componente che più ha beneficiato di tutti questi cambiamenti della Mercedes. Non manca naturalmente tutto l’equipaggiamento digitale. Sono presenti due schermi appaiati, con un cruscotto configurabile da cui il pilota gestisce i servizi di bordo. Il selettore del cambio automatico si trova sul piantone dello sterzo, rendendo le manovre più agevoli. Grazie poi all’impianto delle 64 diverse colorazioni per le luci ambientali, si gode appieno di un’atmosfera accogliente.

Anche il bagagliaio ha saputo trarre vantaggio dal restyling e ora può contenere a partire da un minimo di 435 litri (425 per la versione plug-in). A disposizione anche un doppio fondo capiente e, ai lati, due tasche con rete, una presa 12V, degli anelli e una fascia elastica. Su ordinazione a parte si può ricevere anche il divano scorrevole, mentre di serie è abbattibile solo in configurazione 40:20:40. In aggiunta c’è anche una botola con rivestimento per evitare che gli oggetti cadano dentro.

Immancabile il sistema di infotainment MBUX. Questo sistema avanzato di comunicazione uomo-macchina è focalizzato sull’intuitività ed è costituito da due display widescreen da 7’’ (da 10,25’’ a richiesta), di cui uno touch, al centro della plancia, a cui si aggiunge il riconoscimento vocale. Davanti al touchpad, dentro al cassetto a scomparsa con portabicchieri, ci sono la presa USB-C e una 12V, e perfino il vano per la ricarica wireless, da pagare a parte.

Il listino parte da € 35.580 per la versione Executive. La 200d parte da circa € 38.000, a cui vanno aggiunti 4.000 per la trazione integrale. La diesel più potente costa invece € 45.000.

Il motore di questa prova parte da € 39.000, mentre al top della gamma sportiva ci sono le AMG 35, 45 e 45 S che costano rispettivamente € 56.000, 62.000 e 66.000 circa.






Questo è un articolo pubblicato il 22-10-2021 alle 12:51 sul giornale del 22 ottobre 2021 - 131 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cpcg





logoEV
logoEV