Nuove opportunità di prevenzione per le 25enni in Area Vasta: il vaccino contro il Papilloma

papillomavirus 1' di lettura 22/09/2021 - Le ragazze venticinquenni residenti nei comuni facenti parte dell’Area Vasta 2 hanno ricevuto nei mesi scorsi la chiamata ad effettuare il loro primo Pap test per lo screening del tumore della cervice uterina.

In questa occasione, alcune di esse, non precedentemente vaccinate, hanno trovato un invito in più nella lettera: quello a vaccinarsi gratuitamente contro il Papillomavirus (HPV).
Questa importante possibilità, offerta dalla Regione Marche con apposito provvedimento, si basa sulle evidenze di efficacia dei vaccini HPV nel prevenire il tumore della cervice uterina (e molti altri, come il tumore della vulva, della vagina, dell’ano, del cavo orale…) anche quando vengano somministrati dopo l’inizio dell’attività sessuale.
Normalmente il vaccino anti HPV viene offerto attivamente e gratuitamente a tutte le ragazze e i ragazzi nel dodicesimo anno di vita. Per coloro quindi che non hanno aderito in quella fascia di età, si tratta di una nuova ed importantissima opportunità di prevenzione.

Nonostante l’emergenza pandemica, l’Unità Operativa Screening Oncologici dell’Area Vasta 2, diretta dalla dott.ssa Francesca Pasqualini, ha rapidamente organizzato questa nuova offerta, provvedendo ad identificare le ragazze non ancora vaccinate, alla produzione di materiale informativo ad hoc, all'invio di lettere personalizzate, all’interazione continua con le giovani utenti, e infine all'organizzazione di sedute riservate. I primi frutti di questo lavoro non hanno tardato ad arrivare. Due mesi dopo l'invio delle prime lettere, sono già assai numerose le richieste, e nel prossimo fine settimana circa duecento ragazze saranno vaccinate presso il Dipartimento di Prevenzione di Jesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2021 alle 08:51 sul giornale del 23 settembre 2021 - 210 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, asur marche, Area vasta 2, papillomavirus, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckrg





logoEV
logoEV