La CNA ha incontrato i 4 candidati a sindaco di Castelfidardo Fair play ed idee finalmente in campo!

4' di lettura 17/09/2021 - La Cna di Zona Sud di Ancona ha incontrato i 4 candidati a Sindaco del comune di Castelfidardo: Marco Tiranti (Centro – Sinistra), Gabriella Turchetti (Centro – Destra), Roberto Ascani (sindaco uscente, M5S) e Tommaso Moreschi (Solidarietà Popolare). Base della discussione la piattaforma elaborata dalla CNA di zona che prevede, tra i punti principali, la sperimentazione di una zona pedonale in centro storico durante i week end e la condivisione di alcuni servizi con i comuni limitrofi.

Sul primo punto, la sperimentazione nei week end della pedonalizzazione di piazza della Repubblica, tutti e 4 i candidati si sono detti possibilisti, ma solo con un percorso condiviso con gli abitanti e le attività produttive del centro storico e solamente in presenza di alcune condizioni: la creazione di nuovi parcheggi che permettano di sostituire quelli che verrebbero soppressi in piazza della Repubblica.

Per quanto concerne invece la sinergia con altri comuni su polizia municipale, edilizia, cultura e turismo (biglietto unico, calendario degli eventi condiviso con Osimo e Loreto), solo Tommaso Moreschi ha sposato le tesi avanzate dalla CNA, mentre Tiranti, Ascani e Turchetti hanno espresso alcune riserve.

Nel dettaglio dei programmi, Marco Tiranti ritiene che i punti qualificanti del suo programma sono essenzialmente concentrati nella costituzione di un “assessorato alla manutenzione” che sarà strategico per ridare decoro alla città.Secondo il candidato a sindaco del centro – sinistra, infatti, negli ultimi 5 anni è mancata l’ordinaria manutenzione ed occorre quindi un assessorato ad hoc che permetta di recuperare il tempo perduto. Infine la scuola di liuteria che secondo Tiranti è una richiesta che proviene con forza dal mondo produttivo di Castelfidardo e che sarà una priorità per la coalizione di centro – sinistra.

Per la dottoressa Turchetti invece fondamentale sarà la detassazione delle imprese e la diminuzione della pressione fiscale. Per quanto riguarda la Tari la Turchetti sottolinea che oltre a “quanto si paga” è importante anche la qualità del servizio per non ritrovarsi una città sporca, inoltre ritiene necessario una gara per scegliere il soggetto migliore nella gestione rifiuti. Sul fronte del centro storico la dottoressa Turchetti punterà invece sugli eventi per spingere i fidardensi a vivere la loro città e soprattutto sulla costruzione di nuovi parcheggi nel centro storico (in particolare in via Roma).

Il sindaco uscente Roberto Ascani punta invece sul polo musicale/culturale che dovrebbe nascere nell’ex scuola media di Castelfidardo, dove al piano superiore sarà installata una foresteria a gestione pubblica, nel primo piano sarà inserita la scuola di musica mentre al piano terra sarà ospitata una sezione del museo della Fisarmonica dedicata alla Farfisa. Altro punto nodale del programma del Movimento 5 Stelle sarà il nuovo ascensore che sostituirà l’attuale scala mobile e con l’individuazione di nuovi parcheggi.

Infine il candidato della lista civica Solidarietà Popolare, l’architetto Tommaso Moreschi, ritiene necessario puntare su una manutenzione ordinaria trascurata nel precedente mandato di governo. Inoltre anche il candidato di Solidarietà Popolare ritiene utile trasformare la ex scuola media in un polo culturale destinato al museo del Risorgimento e alla scuola di musica. Moreschi conclude anche sostenendo la necessità di costruire un nuovo auditorium per la città che sostituisca l’attuale non adeguato in termini acustici.

“La nostra proposta di una sperimentazione di un’isola pedonale in piazza della Repubblica nel week end, dopo un percorso condiviso con i commercianti e i cittadini del centro storico, non è stata esclusa da nessuno dei candidati in campo – ha commentato Andrea Cecconi, presidente della CNA di Zona Sud di Ancona – un segnale di buona volontà che abbiamo apprezzato e che speriamo ci porti a discuterne nella nuova consulta economica fidardense subito dopo le elezioni. La nostra presidenza ha ascoltato con attenzione tutti i candidati a sindaco del Comune di Castelfidardo e dobbiamo ammettere che siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla pacatezza, dal fair play e dalla disponibilità al dialogo che tutti e 4 i candidati hanno dimostrato – commenta Andrea Cantori, segretario della CNA di Zona Sud – Su alcuni punti abbiamo notato la convergenza di tutte le forze politiche in campo come per esempio sulla trasformazione dell’ex scuola media in polo culturale o sulla necessità di un nuovo auditorium – conclude Cantori - Era da molto tempo che non assistevamo ad una competizione priva di astio e di polemiche. Comunque vada in questa tornata elettorale fidardense del 2021 stiamo finalmente assistendo al ritorno della politica vera che si confronta, in maniera costruttiva, sui programmi e sulle idee.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2021 alle 15:44 sul giornale del 18 settembre 2021 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, territorio, elezioni comunali, poltica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjMV





logoEV
logoEV