Bilò (Lega): fisarmonica protagonista dello sviluppo economico e turistico. Approvata la nuova legge regionale

2' di lettura 14/09/2021 - Il vicecapogruppo Lega primo firmatario del progetto che coinvolge Castelfidardo Camerano, Loreto, Numana, Osimo, Recanati e Mondolfo.

Investire nell’economia della cultura considerando la fisarmonica patrimonio e risorsa. È questo lo scopo della nuova legge a prima firma del vice capogruppo Lega Mirko Bilò approvata oggi all’unanimità in consiglio regionale.

“È un intervento legislativo che vuole valorizzare a tutto tondo uno strumento, espressione del nostro patrimonio culturale materiale ed immateriale, continuando a raccontarne l’ incredibile storia – spiega Bilò – Il circuito comprende i luoghi dove la fisarmonica affonda le proprie radici a partire da Castelfidardo passando per i vicini Comuni di Camerano, Loreto, Numana, Osimo, Recanati e, nel pesarese, Mondolfo. La città di Castelfidardo in particolare, vero e proprio brand internazionale nel settore, viene riconosciuta come Città della Fisarmonica e il suo Premio Internazionale della Fisarmonica come eccellenza regionale”.

La nuova legge, che porta dote un finanziamento di 50mila euro per il 2021, ha avuto i pareri favorevoli di CREL e CAL con lode in quanto migliorativa della legge vigente. L’ambito di intervento viene ampliato anche attraverso il coinvolgimento delle associazioni dei marchigiani nel mondo, la sensibilizzazione delle giovani generazioni e il sostegno all’innovazione e alla sperimentazione da parte delle imprese operanti nel settore. Prevista anche l’istituzione della “Giornata regionale della fisarmonica”.

“Io personalmente, farei innalzare una statua a questo mantice nostalgico, amaramente umano” scriveva in un romanzo il premio Nobel Gabriel Garcia Marquez – ricorda il vicepresidente Bilò - Noi marchigiani, come il grande scrittore sudamericano, abbiamo la fisarmonica nel cuore: appartiene al nostro vissuto di ieri e di oggi ed è l’anima vibrante dei territori dove ha raggiunto la sua massima espressione artistico-costruttiva. Ringrazio i colleghi della prima Commissione guidata da Renzo Marinelli e, in particolare Carlo Ciccioli con cui molto ci siamo confrontati. Con la legge approvata oggi abbiamo dato alla fisarmonica lo status che hanno certe statue leggendarie: testimoni della storia capaci di lanciare un richiamo prepotente al presente e al futuro del territorio in cui sono ospitate”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2021 alle 17:53 sul giornale del 15 settembre 2021 - 153 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, marche, lega nord marche, lega nord, legge, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjbI