Le ACLI e Loreto tutta piangono la scomparsa di Quinto Girotti. Per molte generazioni un punto di riferimento nella vita sociale del paese

2' di lettura 17/08/2021 - Ha lottato molto nella sua vita e si è impegnato per gli altri donandosi fino al limite e fino alla fine. Quinto Girotti, classe 1938, ha vissuto gli orrori della guerra, ma già da bambino e con l’aiuto della famiglia, da cui ha preso i valori e gli insegnamenti, ha maturato la sua passione per il sociale, aiutare gli altri prima che pensare a se stesso. La sua profonda fede ha fatto il resto.

Il suo coinvolgimento nella vita sociale della città Mariana lo hanno portato ad impegnarsi nell’Azione Cattolica, in parrocchia, in diocesi, molti dei vescovi passati da Loreto lo hanno visto come protagonista, dal Cardinale Capovilla al Cardinale Comastri, fino all’attuale Arcivescovo Fabio Dal Cin.

Anche la vita politica del paese lo ha visto protagonista, con un profondo senso del bene comune. Ha ricoperto vari ruoli all’interno del partito della Democrazia Cristiana. Consigliere comunale, ha dato voce alle esigenze della popolazione, ruolo poi confermato con il suo impegno come presidente del Comitato di Quartiere di Villa Musone.

Ma la sua passione più profonda, il suo impegno maggiore, lo ha dedicato alle ACLI. Passione ed impegno che lo hanno portato a ricoprire vari ruoli: presidente di zona per Loreto-Castelfidardo, consigliere e componente della presidenza provinciale e regionale. Protagonista della vita del circolo ACLI di Villa Musone, ne è stato l’anima per più di 40 anni. Sue le intuizioni e le idee per molte iniziative. Conferenze, Seminari, dibattiti pubblici con vari personaggi noti. Da ricordare il Concorso Fotografico e la mostra, arrivati ad essere conosciuti ed apprezzati in tutta Italia, la Pedalata Ecologica sinonimo di ecologia ma soprattutto di Solidarietà. Per oltre trent’anni molte sono state le raccolte fondi promosse a sostegno di tante realtà, sia locali che mondiali per l’aiuto di tanti missionari. Impegno che lo ha portato anche a fare un viaggio in Africa per visitare la scuola nata in Sud Sudan grazie al lavoro fatto da lui e tutto il circolo ACLI. Lavoro svolto con al fianco tanti giovani. A loro il suo pensiero, oltre che a sostegno degli amati nipoti, era sempre rivolto. Molte generazioni sono passate al circolo ACLI, acquisendo conoscenze ed esperienza e dove trovavano sempre una parola di consiglio e sostegno. Quinto era lì, non invadente ma sempre presente, per ogni necessità. Ed oggi molti di quei giovani, a loro volta, sono impegnati nelle ACLI ed in tante attività sociali anche grazie agli insegnamenti ed ai suoi consigli. Grazie Quinto!

Il funerale si svolgerà giovedì 19 agosto alle ore 10.00 presso la tensostruttura della parrocchia San Flaviano di Villa Musone.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2021 alle 23:00 sul giornale del 18 agosto 2021 - 1386 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, acli, lutto, scomparsa, comunità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cfjH





logoEV
logoEV