Palazzo Gallo: Mostra "come i denti stanno stretti sotto i letti sette spettri" di Marco Puca, inaugurazione venerdì 30 luglio

3' di lettura 29/07/2021 - L'arte ironica e solenne a un tempo di Marco Puca in mostra a Palazzo Gallo di Osimo, dove inaugura venerdì 30 luglio alle ore 18 l’ultima personale “come i denti stanno stretti sotto i letti sette spettri” che sarà aperta fino al 29 agosto, da venerdì a domenica dalle 18 alle 22. Con il patrocinio del Comune di Osimo, il supporto di PopUp Studio e di Federico Gallo Perozzi.

A due passi dalla concomitante mostra di Keith Haring a Palazzo Campana, all’interno del monumentale palazzo Gallo di Osimo, l’arte ironica e solenne di Marco Puca dilata gli spazi delle sale in una dimensione onirica e beffarda, con le sue opere pittoriche e le sue sculture capaci di trasmettere, in chi ne è catturato, la percezione di una dimensione altra, impegnativa e spiazzante come un incantesimo. L’idea di un ritmo circolare che delicatamente e ossessivamente trascini in un altro stato, come un ritmo di 6/8 o simili, è elegantemente indotto dalle note del Bolero di Ravel, che si diffonde negli ambienti seicenteschi del palazzo, così come dal titolo originale dato alla mostra, “come i denti stanno stretti sotto i letti sette spettri” che richiama alla mente certe ripetitive litanie infantili … Una mostra che Puca affronta come sempre con rigore e serietà, riuscendo a sorprendere e spiazzare la contemporaneità.

Accompagna la personale l’ottimo testo critico di Luca Quartana “Con il sorriso tra i denti” che raffinatamente offre una chiave, o forse la chiave, per inquadrare la poetica della vicenda artistica di Marco Puca, un artista che da decenni non smette di stupire per la serietà nello sperimentare e la versatilità nell’affrontare con punti di vista e di pensiero differenti la magia della visione: “A me sembra che Tu t’immerga in un mare coperto di petrolio nero, con la sicurezza e l’ansia del pescatore di perle, e che Tu, sempre indenne, riemerga con un’immagine da un incubo salvata che, nel mentre tu compensavi e risalivi, rifacevi essere un sogno. Tu sempre col sorriso in mezzo ai denti” ( tratto da “Con il sorriso tra i denti”, Luca Quartana).

Biografia Marco Puca

Ha frequentato l’Istituto d’Arte E.Mannucci poi conseguito il diploma in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino.

Nel 1993 ha esposto le sue opere al Premio Marche.

Nel 1994 ha vinto il primo premio nella sezione ” Arte viva Senigallia ” a cura di Omar Galliani. In seguito, esposizioni a Milano, Pescara, Pesaro, Ancona, Vladikafka (Russia), Senigallia, Cagli, Jesi, Roma, Macerata, Genova, Padova, Fano, Rimini.

Ha collaborato con Enzo Siciliano, Vincenzo Raponi e Massimo Raffaelli per la “La città invisibile” Ancona.

Hanno scritto di lui: Enzo Siciliani, Umberto Palestini, Maurizio Cesarini, Martina Majolatesi, Maria Rita Montagnani, Gian Ruggero Manzoni, Carlo De Mitri, Armando Ginesi, Giancarlo Bassotti, Cristina Magnanelli, Bruno Cantarini, Gabriele Bevilacqua, Rezarta Zaloshnja, Paolo Marasca, Massimo Raffaelli, Milena Becci, Valeria Carnevali, Gabriele Peretta.

Marco Puca / come i denti stanno stretti sotto i letti sette spettri Palazzo gallo / Piazza Dante 6, Osimo 30 luglio – 29 agosto 2021 h 18.00 - 22.00 da venerdi a domenica.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2021 alle 17:25 sul giornale del 30 luglio 2021 - 402 letture

In questo articolo si parla di arte, cultura, attualità, mostra, artista, territorio, evento, esposizione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ccGb