San Biagio: questione viabilità. Pugnaloni, "residenti d’accordo alla chiusura dell’incrocio tra via Ancona e via San Biagio"

2' di lettura 16/06/2021 - Ieri sera si è svolto a San Biagio un consiglio di quartiere in gran parte dedicato alla questione viabilità. Come annunciato nei giorni scorsi, il tavolo tecnico permanente che ogni settimana si incontra in Comune per trovare soluzioni alle problematiche viarie dei quartieri ha già affrontato quelle relative alla zona di San Biagio.

Le soluzioni sono state illustrate ieri sera all’assemblea pubblica ottenendo riscontri positivi. I residenti si sono detti d’accordo alla chiusura dell’incrocio tra via Ancona e via San Biagio. Appena predisposti i documenti da parte della polizia locale e concordato il tutto con Anas, il Comune provvederà a chiudere l’accesso su via Ancona da parte degli automobilisti che scendono da via San Biagio, i quali dovranno passare per via Tenco e immettersi sulla Septempedana 361 tramite la rotatoria davanti Eurospin. Solo chi proviene da Osimo potrà entrare in via San Biagio, mentre chi transita su via Ancona in direzione Osimo potrà immettersi in via San Biagio usando via Manzoni (in zona banca) o la rotatoria di fronte Eurospin.

Altra questione sulla quale i residenti hanno espresso parere positivo è il cambio di viabilità di fronte al cimitero, considerato un punto pericoloso soprattutto per i pedoni. Per costringere le auto a rallentare la velocità, il Comune predisporrà dei posti auto a spina di pesce lungo l’attuale carreggiata di via San Biagio prospiciente l’entrata vecchia del cimitero, obbligando le auto a passare nel parcheggio, con una chicane a doppia curva che costringerà a rallentare la velocità.

Sulla messa in sicurezza di bivio Gambone, l’incrocio per Offagna tra via Ancona e via Montegallo, il Comune ha ribadito invece l’impossibilità di realizzare una rotatoria per mancanza di spazio. L’ipotesi di realizzarne una ovale più a valle, di fronte alla banca, nell’incrocio con via Parini, è al vaglio dell'Amministrazione comunale. La soluzione verrà presentata ad Anas competente su via Ancona, ma l’ente nazionale ha comunicato da tempo la sua perplessità alla realizzazione di nuove rotatorie e dunque non sarà semplice arrivare ad un accordo. Nel qual caso, la rotatoria permetterebbe di evitare l’attraversamento di via Ancona da parte di chi scende da Offagna. Sarebbero infatti obbligati a svoltare a destra in direzione Osimo e risalire verso Ancona passando per la nuova potenziale rotonda finanziata da Anas.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2021 alle 17:19 sul giornale del 17 giugno 2021 - 735 letture

In questo articolo si parla di attualità, viabilità, politica, sindaco, consigli di quartiere, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7u5





logoEV
logoEV