Colpo di scena per il caso Ramadan, i fedeli compilano il modulo per chiedere di nuovo la Vescovara

1' di lettura 09/05/2021 - Speravamo tanto che il caso Ramadan non finisse in quel modo con i poveri fedeli dell’associazione culturale della pace costretti a celebrare la fine del mese sacro nel piazzale della moschea vicino al maxiparcheggio.

Proprio oggi è arrivata una novità: ieri sera, dopo una lunga riunione, i vertici dell’associazione hanno deciso di compilare il prestampato, che il sindaco Pugnaloni aveva allegato sulla sua bacheca Facebook, per chiedere nuovamente la possibilità di ritrovarsi presso il percorso vita della Vescovara, giovedì 13 maggio.

Anche da ambienti vicini al commissariato di polizia hanno fatto sapere che questa è la soluzione migliore perché garantisce meglio il distanziamento, la celebrazione si svolgerebbe in un’area verde e ombreggiata, più confortevole per gli anziani e i bambini, inoltre ci sono tanti parcheggi nelle vicinanze. Quindi i fedeli della moschea ci avevano visto giusto quando avevano chiesto il permesso alla società di atletica che gestisce l’impianto.

La vicenda è ormai nota, alla fine la “toppa” la sta mettendo l’associazione che sta tentando quest’ultima carta. Domani mattina un rappresentante si recherà all’ufficio attività produttive del Comune per depositare tutta la documentazione necessaria, ci auguriamo che in questo caso non sia la burocrazia a metterci del suo, confidiamo quindi che il sindaco chieda all’ufficio di accelerare la pratica mettendo così la parola fine a questa triste vicenda.






Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2021 alle 15:21 sul giornale del 10 maggio 2021 - 512 letture

In questo articolo si parla di attualità, territorio, giornalista, comunità, musulmani, modulo, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2lo