Castelfidardo: si prepara la “battaglia” per la poltrona di sindaco

2' di lettura 08/05/2021 - Il mondo politico fidardense sta scaldando i motori, alcuni partiti sono fermi ai box nel tentativo di terminare con la messa a punto dei candidati, altri sono invece sulla rampa di lancio pronti per una campagna elettorale che si preannuncia lunga e faticosa a causa delle restrizioni che limitano il confronto e il contatto diretto con i propri concittadini.

Se nel 2016 era stato la sorpresa, tanto da issare la bandiera a cinque stelle sul pennone del comune, quest’anno invece il sindaco Roberto Ascani parte con i favori dei pronostici, ha infatti sciolto gli ultimi indugi e si appresta a chiedere la conferma. La sua non sarà una strada completamente in discesa, rischia infatti di pagare la situazione che sta vivendo a Roma il Movimento Cinque Stelle, ma i cittadini sanno fare i dovuti distinguo nel momento in cui si recano al seggio. Solidarietà Popolare invece sta ancora cercando il suo candidato, i rumors degli ultimi mesi parlano di un pressing continuo da parte soprattutto del gruppo storico nei confronti dell’ex sindaco Mirco Soprani.

Quest’ultimo glissa ancora, le lusinghe non l’hanno lasciato inerme, ma quando si era dimesso da consigliere comunale per lasciare la possibilità di fare esperienza a Marco Gambi aveva fatto capire che voleva voltare pagina, consapevole di aver lasciato un bel ricordo della sua esperienza amministrativa tra i ”castellani”. Nel centrodestra la coalizione è unita, per il momento le bocche sono cucite sul nome del candidato, anche se da tempo si parla di Gabriella Turchetti, 62 anni a giugno, farmacista, donna particolarmente apprezzata in città e figlia di nonna Peppina, passata alla ribalta della cronaca nazionale per la sua casetta in legno nel comune terremotato di Fiastra. Il suo non è l’unico nome che potrebbe esprimere il centrodestra, il rebus comunque sarà svelato a breve. Nel centrosinistra invece il quadro è definito da tempo: il candidato sarà Marco Tiranti che ha appena concluso il suo mandato come presidente della Cna Ancona Sud. La voglia di riprendersi dopo tanto tempo il comune è molta e, a differenza degli anni passati, la coalizione si presenterà unita.

Nei giorni scorsi sono usciti i primi comunicati da parte di Uniti e attivi per Castelfidardo e Azione Civile Solidale, i ranghi quindi si stanno rinsaldando velocemente tanto che entro la metà del mese, o giù di lì, verrà presentato il candidato. La prossima quindi sarà un’estate calda, politicamente parlando, per la città di Castelfidardo, con molta probabilità si voterà nelle prime due settimane di ottobre, anche se ancora si attende la data definitiva da Roma.






Questo è un articolo pubblicato il 08-05-2021 alle 19:32 sul giornale del 10 maggio 2021 - 522 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, Comune di Castelfidardo, territorio, giornalista, elezioni comunali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2j5