Santoporo XC, esultano Dubini e ifratelli Rinaldoni

3' di lettura 26/04/2021 - 265 iscritti in rappresentanza di 57 società, uno spettacolo di colori, entusiasmo ed energia lungo un percorso sapientemente disegnato per valorizzare l'ambiente naturale e le asperità tecniche care al cross country.

Peccato solo che lo spettacolo del Santoporo XC sia stato riservato ai soli addetti ai lavori, ma dopo l'annullamento dello scorso anno causa covid, il ritorno del Grand Prix Centro Italia giovanile ha offerto un segnale di ripartenza importante per l'intero territorio e il movimento. Come sottolineato dalle autorità presenti (tra gli altri il sindaco Bartocci, il presidente dell'Unione Montana Alte Valli del Potenza, Esino e Musone Matteo Cicconi ed il Consigliere Regionale Renzo Marinelli) «oggi ha vinto lo sport e soprattutto hanno vinto gli attori principali di questa corsa, i giovani, i più colpiti dalle restrizioni».

Una prova organizzativa superata a pieni voti dal circuito di Esanatoglia e dalla Superbike Bravi Platforms Team grazie al lavoro di squadra intessuto dal gruppo del presidente Rossano Mazzieri con Esatrail, Comune, forze dell'ordine e protezione civile che ha permesso di coordinare le complesse operazioni nel rispetto dei protocolli e della sicurezza. Una sinergia che ha dato vita ad un evento agonisticamente appassionante di top class nazionale, seconda prova effettiva del Grand Prix Centro Italia che a maggio effettuerà una doppia tappa in Toscana a Scansano e Barga, con la Ucla 1991 di Albenga che si conferma in testa alla classifica provvisoria del campionato per club.

Dopo il giro di lancio, ciascuno ha intrapreso la propria gara lungo impervie salite e discese tecniche che hanno fatto selezione. Nella categoria più numerosa (esordienti 1° anno), il ligure Jacopo Putaggio ha staccato nell'ultimo giro Moschini e Mantini, con Manuel Figuretti ottimo ottavo; fra gli esordienti II anno, Mattia Gagliardoni Proietti (Uc Foligno) è partito forte e ha fatto presto il buco. Fra gli allievi 1° anno, grande soddisfazione per la Superbike Bravi Platforms Team che ha applaudito il trionfo di Morgan Dubini (già argento due anni fa a Courmayer ai campionati italiani fra gli esordienti), bravo a piazzare l'attacco decisivo al momento giusto, mentre tra gli allievi di secondo anno si è imposto il toscano Federico Bartolini.

Fra gli junior, gara imperiosa di David Rinaldoni della Polisportiva Morrovallese, che ha messo subito le ruote davanti e con personalità è giunto al traguardo in solitaria conquistando anche la maglia di leader, impresa riuscita anche alla sorella Giulia che ha vinto nettamente fra le allieve. Sul podio anche le girls della Superbike Bravi Platforms team Sofia Bartomeoli, Alice Marinelli e Alice Mazzieri, rispettivamente seconda, terza e quarta tra esordienti e allieve.

Risultati Allievi maschile 1° anno (15 anni): 1 Morgan Dubini (Superbike Bravi), 2 Mattia Stenico (Oltrefersina), 3 Francesco Bertini (Valdarnese), 4 Matteo Trisotto (Lagorai bike), 5 Carlo Della Torre (Valgandino), 6 Marco Valseriati (Stefana Bike), 7 Fabio Del Medico (Borgonuovo), 8 Fabrizio Giacometti (Lagorai Bike), 9 Elio Cardillo (Tirreno Bike), 10 Edoardo Motta (After skull Riccione). Allievi maschile 2° anno (16 anni): 1 Federico Bartolini (Siena Bike), 2 Alex Pellucchini (Gualdo Tadino), 3 Simone Magnani (Pedale Fidentino), 4 Filippo Musso (Scott-Libarna), 5 Alessandra Mancin (Fidentino), 6 Filippo Ragonesi (Cycling cafè Ciampino), 7 Daniele Marinari (Elba Bike), 8 Tommaso Alberti (Elba Bike), 9 Lorenzo Santamaria (Ucla Albenga), Riccardo Santamaria (Ucla Albenga).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2021 alle 09:27 sul giornale del 27 aprile 2021 - 133 letture

In questo articolo si parla di sport, territorio, gare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZq1





logoEV
logoEV