Ragni (SNA): "Martedì le agenzie assicurative scioperano per non essere divorate dalla burocrazia"

2' di lettura 26/04/2021 - Come dice un mio stimato collega, ritengo che la nostra professione sia la più importante dopo il medico; il medico ti salva la vita e noi salviamo il tuo futuro economico o quello dei tuoi cari in caso di disgrazia; esaminiamo i rischi e forniamo soluzioni affinché il danno prodotto dal concretizzarsi del rischio abbia un impatto economicamente limitato.

Le agenzie di assicurazioni sono l'unico presidio dove si può ottenere una consulenza, una spiegazione per la tutela dei rischi ed un'assistenza qualificata in caso di sinistro.
Abbiamo una regolamentazione per l'accesso e l'esercizio alla professione fra le più stringenti; abbiamo bisogno di un titolo di studio, di effettuare un esame che ogni anno promuove solo il 30% di chi partecipa, dobbiamo prestare una fidejussione, una garanzia di responsabilità civile, ed abbiamo bisogno di almeno 30 ore di formazione annuale per rinnovare la nostra iscrizione all'albo degli intermediari.
Ora, anche con il Covid sempre impegnati ad assistere i nostri Clienti (per questo fra le attività essenziali), l'istituto che vigila sul mercato assicurativo, l'IVASS, decide di produrre nuova inutile carta da far firmare ai nostri clienti, costringendoci alla registrazione delle telefonate ed obbligandoci a comunicare alle Compagnie le collaborazioni che si utilizzano per soddisfare particolari esigenze della Clientela, esigenze per le quali le compagnie che rappresentiamo non forniscono adeguate soluzioni.
Nella distribuzione assicurativa intermediamo più dell'80% nel settore Auto e oltre il 60% nel settore danni, questo nonostante gli investimenti effettuati dalle imprese per vendere direttamente o con canali "alternativi".
Nonostante ci siano molti canali distributivi che offrono un prodotto complesso e non di facile comprensione come una polizza (le condizioni sono spiegate in oltre 100 pagine), le agenzie rimangono l'unico luogo dove poter trovare sempre qualcuno, qualificato, disposo a spiegare ad aiutare la Clientela.
Anche le sanzioni inflitte dall'IVASS lo dimostrano chiaramente in quanto, in base alla percentuale che intermediamo, siamo di gran lunga i meno sanzionati.
Con queste ultime inutili incombenze, per le quali siamo in attesa della pronuncia del TAR per il ricorso fatto, si ha l'impressione che l'IVASS non si comporti in maniera super-partes continuando a caricarci di responsabilità con ulteriore carta da distribuire che nessuno mai leggerà.

Se gli agenti di assicurazione aderenti a SNA sono arrivati a promuovere uno sciopero con l'appoggio di quasi tutti i gruppi agenti e con l'appoggio dei consumatori è perché noi vogliamo essere in Agenzia continuando a prestare un servizio di consulenza ed assistenza, di elevato spessore professionale, improntato al massimo dell'onestà e del rigore e non per girare inutile carta o rincorrere fantasiosi adempimenti.


da Maurizio Ragni
presidente della Provinciale SNA di Ancona
componente dell'Esecutivo Nazionale SNA


...
...

Il comunicato stampa nazionale...

...





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2021 alle 00:03 sul giornale del 27 aprile 2021 - 155 letture

In questo articolo si parla di economia, comunicato stampa, Maurizio Ragni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZkn





logoEV
logoEV