Ampliamento CREL, audizione in commissione Affari Costituzionali

2' di lettura 19/04/2021 - La Commissione affari istituzionali-bilancio, presieduta da Renzo Marinelli (Lega), ha ascoltato oggi in audizione il Consiglio regionale dell’economia e del lavoro, oggetto di una proposta di legge che ne aggiorna la disciplina.

A firma dei capigruppo di maggioranza Ciccioli (FdI), Marinelli (Lega), Marcozzi (FI), Rossi (Civici Marche) e Latini (Udc), la pdl propone di aumentare la composizione del CREL con ulteriori soggetti, insieme ad alcune modifiche procedurali. Il confronto sulla proposta, introdotto dal Presidente Marinelli e dai relatori dell’atto, Carlo Ciccioli e Andrea Biancani (Pd), è stato aperto dal Presidente del CREL, Gianfranco Alleruzzo, Presidente di Legacoop Marche. «L’obiettivo di questo aggiornamento – spiega Marinelli – è quello di rafforzare la rappresentatività dell’organismo e di valorizzarne le funzioni.

L’incontro di oggi è stato utile per avviare l’esame della proposta di legge, abbiamo ascoltato le valutazioni dei rappresentanti dei sindacati e delle associazioni di categoria che lo compongono, per avere una visione più completa ed esaustiva. Proseguiremo l’approfondimento in Commissione anche nelle prossime sedute per arrivare ad una sintesi». Previsto dalla Statuto della Regione Marche e istituito con legge regionale nel 2008, il CREL esprime pareri obbligatori sulle proposte di bilancio e sui documenti di programmazione economico-finanziaria, sugli atti di pianificazione generale e settoriale e su quelli di indirizzo nelle materie economiche e del lavoro. Su richiesta dell’Assemblea legislativa e della Giunta, può anche fornire pareri su provvedimenti di particolare rilevanza.

L’organismo di consultazione e confronto, rinnovato ogni legislatura, nel rispetto dell’equilibrata rappresentanza di genere, prevede attualmente 27 componenti: 8 rappresentanti dei lavoratori dipendenti, 3 delle imprese industriali, 2 di quelle agricole, 3 del commercio, turismo e servizi, 3 delle imprese artigiane, 2 delle cooperative, 1 rappresentante degli ordini e collegi professionali, regionali e provinciali, 1 del terzo settore e dell’economia solidale, 2 rappresentanti delle associazioni dei consumatori, 1 dell’Associazione bancaria italiana (Abi), 1 della Camera di commercio delle Marche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2021 alle 15:58 sul giornale del 20 aprile 2021 - 119 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, politica, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYm0