Gruppo consiliare liste civiche: "tutto questo è inaccettabile!"

3' di lettura 13/04/2021 - Un consiglio comunale con all’ordine del giorno 13 punti tutti di grande importanza strategica, con l’ approvazione di atti, regolamenti e bilancio 2021-23, che dovrebbe dettare le linee guida del periodo di post pandemia. Una discussione iniziata alle ore 18,15 e terminata alle 3 del mattino, negando ai cittadini il diritto alla partecipazione ed alla trasparenza.

Tutto questo e’ inaccettabile! Un modus operandi del governo PD osimano irrispettoso e irresponsabile, che del bene Comune e della sicurezza della città poco gli importa. Comanda e vige il potere assoluto!

C’è poco da essere soddisfatti se l’Imu, la Tari, l’ addizionale comunale Irpef sono rimaste le aliquote di una ordinaria amministrazione e non ci si è avvalsi della facoltà di una loro diminuzione o addirittura di un loro azzeramento.

C’è poco da essere soddisfatti di fronte ad un mancato potenziamento delle spese per il sociale, per l’assistenza domiciliare, per le spese inerenti i servizi a domanda individuale come le mense scolastiche. Seppur eliminato il costo fisso, di fatto la tariffa finale risulta aumentata in quanto l’intervento finanziario del Comune non copre quella intera che non c’è più.

C’è poco da essere soddisfatti se non viene fatto un potenziamento di mezzi sul trasporto scolastico, al fine di garantire il regolare distanziamento dovuto per il contenimento della diffusione della pandemia.

C’è poco da essere soddisfatti se non ci sono poste di bilancio in grado di dare un sostentamento economico alle famiglie in difficoltà, che non riescono a fare la spesa, a pagare le bolle, alle imprese che da tempo non producono ed hanno i dipendenti da tutelare, alle partire Iva, molte di esse senza ristori, al mondo della scuola per la didattica a distanza.

C’è poco da essere soddisfatti se non si posticipa fino alla fine dell’anno l’esenzione dell’occupazione del suolo pubblico per i pubblici esercizi, per gli ambulanti.

E’ stato scritto un libro dei sogni, un copia e incolla di quello degli anni precedente, non considerando la straordinarietà del momento quindi lontano dalla visione di crescita del territorio. Testimone anche la redazione e l’approvazione del piano antenne, delicata tematica in materia di tutela dell’ambiente e della salute senza una condivisione corale con il territorio e con i cittadini.

Inaccettabile la caduta di stile del Sindaco, della giunta e della maggioranza, che hanno negato la richiesta di anticipo di un punto all’odg, per i gravi motivi di salute del consigliere Stefano Simoncini dopo un anno di lotta contro il Covid. E’ stato obbligato a restare collegato fino alle 3 del mattino per esercitare il suo diritto di voto su una nomina. Un voto anch’esso smembrato, violato dalla maggioranza che pur di garantirsi un posto in più hanno tradito quei patti taciti ,ma leali da sempre rispettati nei ruoli istituzionali

Come sono inaccettabili le parole pronunciate dal Sindaco contro la consigliera Bordoni a microfono aperto durante la seduta in streaming e trasmessa su Youtube. Offese ormai consuete.

Si, tutto questo è diventato veramente inaccettabile!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2021 alle 16:39 sul giornale del 14 aprile 2021 - 402 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bXiC





logoEV