Atletica: Campionato italiano di corsa campestre

2' di lettura 16/03/2021 - Al Cross Nazionale ai Campi Bisenzio (Firenze) nello scenario del Parco di Villa Montalvo, nell’ultimo weekend appena trascorso, sono stati assegnati i Titoli Italiani individuali e di società di corsa campestre .

Oltre 2.000 gli atleti provenienti da tutto il territorio Nazionale, che hanno preso il via nella due giorni di gare, rese possibili grazie al rispetto degli accorgimenti restrittivi messi in campo dagli organizzatori nel rispetto delle normative Anticovid 19.

Dopo il titolo Regionale Assoluto di Corsa Campestre, conquistato due settimane fa all’Helvia Recina di Macerata, Simona Santini è scesa di nuovo in campo a rappresentare le Marche e l’Atletica Amatori Osimo Bracaccini.

Simona, un’atleta con la A maiuscola Over 40 la cui età biologica non sembra coincidere con quella anagrafica, è scesa in campo come sempre determinata per confrontarsi con le migliori in campo Nazionale.

La gara di 8 km., riservata alla categorie Promesse/Seniores, con 193 atlete partenti, ha visto trionfare l'appena ventenne Trentina Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) che ha preceduto in volata per soli 3 secondi Francesca Tommasi (Esercito).

Per Simona Santini, la prima delle atlete Marchigiane partecipanti a tagliare il traguardo, con un buon 14° posto a soli 14 secondi per entrare nella top ten. Partenza come sempre accorta la sua, con passaggio al primo, dei quattro giri previsti, al centro del gruppo di testa.

Continuava la sua corsa, con pasaggi regolari gestiva al meglio la sua prestazione, conclusasi in volata spalla a spalla con la specialista e campionessa Italiana di corsa in montagna Giulia Zanne (Atl. BS 50 S. Marco) e precedendo di 6 secondi e la campionessa Italiana nella categoria inferiore Juniores di Cross e nonché maglia azzurra Iaria Fantinel (Esercito)

Prestazione da elogiare la sua , tenuto conto che ha preso il via alla gara condizionata dal ciclo fisiologico mensile in corso, che ha influito negativamente sulla performance sportiva, per cui in questo momento il risultato di classifica sarebbe stato ben diverso da quello di fatto ottenuto.

Una bella performance la sua condivisa con il suo mental Trainer, papà Orlando valente podista degli anni 70 e 80, che l’ha seguita sin da ragazzina nei primi passi di corsa, e ad oggi, seppur più matura, continua a seguirla negli allenamenti e sempre vicino a lei nelle competizioni , un bel binomio vincente


da Atletica Amatori Osimo Bracaccini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2021 alle 10:28 sul giornale del 17 marzo 2021 - 278 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, osimo, territorio, amatori, gara, atleti, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bSMt





logoEV