utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Piscina Comunale di Osimo: "i genitori ribadiscono che il rapporto con il gestore è trasparente e continuo"

2' di lettura
1305

Un 2020 ed il 2021 difficili per la Piscina Comunale di Osimo, che visto la difficoltà, come tutto il settore dello sport causata dalla Pandemia, con le continue chiusure della struttura. Nel mese di ottobre la nuova gestione è comunque riuscita ad aprire per poi dover richiudere come imponevano i vari Dpcm che si sono susseguiti nei diversi mesi restando una struttura fruibile ai soli agonisti. La questione della Piscina Comunale di Osimo in questi mesi è comunque rimasta al centro delle discussioni politiche e dei cittadini. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della Team Marche.

“Gent.mi Genitori degli agonisti di Osimo. Moltissimi di voi ci stanno esortando a rendere maggiore chiarezza alla povertà di obiettività che leggiamo sullo sforzo che stiamo compiendo per continuare a fruire della piscina comunale. Vorremmo quindi pubblicare la seguente comunicazione, una delle tante pervenutaci nei giorni scorsi: “

- Il contributo per i mesi di gennaio/febbraio è stato richiesto a seguito di una riunione svolta con la società che gestisce la piscina;

- Considerate le difficoltà che sono state rappresentate, e da cui sarebbe potuto derivare o l’impossibilità di allenarsi o la necessità di spostare gli allenamenti in altra piscina gestita dalla stessa società (come sta accadendo per tutte le altre piscine delle Marche ed anche Ancona, Fabriano, Falconara), i genitori stessi hanno proposto un contributo volontario;

- Gli stessi genitori hanno posto quale condizione che anche chi non potesse versare il contributo fosse ammesso a proseguire gli allenamenti; - A nessuno dei ragazzi è stato richiesto il contributo quale condizione di accesso alla piscina;

- Si tratta pertanto di un contributo veramente volontario (senza nessuna parentesi) e l’invito a versarlo (anche questo senza parentesi) è nato dagli stessi genitori.

I genitori ribadiscono che il rapporto con il gestore è trasparente e continuo e ringraziano la società per consentire ai loro ragazzi di proseguire le loro attività sportive al contrario di quanto sta accadendo per tutti gli altri sport.

I genitori sono consci che i costi di gestione di una piscina sono diversi da altri impianti sportivi e auspicano che quanto prima la piscina possa tornare alla sua regolare attività."



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2021 alle 18:12 sul giornale del 08 febbraio 2021 - 1305 letture