Viaggio nello streaming perchè piace, cosa offre e come si diventa binge watcher

3' di lettura 07/01/2021 - «Già, siamo in competizione con il sonno, questa è la verità». È la frase di un ex marine che si è arruolato volontario nelle missioni di pace americane, che si è laureato in informatica all’università di Stanford e che ha insegnato matematica nell’Africa del Sud.

Parliamo di Reed Hastings, il cofondatore di Netflix. E quella riportata è la risposta ad un’intervista del 2015 dove gli veniva chiesto chi fossero i competitor della celeberrima piattaforma streaming. Una frase ormai consegnata alla storia, amata dai citazionisti del settore. Che fa effetto perché rispecchia la realtà.

Passiamo ai termini di recente conio. Sappiamo che ogni anno nascono nuovi lemmi, molti dei quali di matrice anglo americana. “Binge watching” è apparso nella storia recente, parallelamente al boom dello streaming, e si usa per indicare l'atto del binge-watch, ossia il guardare programmi televisivi per un periodo di tempo superiore al consueto, particolarmente l'usufruire della visione di diversi episodi consecutivamente, senza soste. Ogni settore ha i suoi big e il suo gergo, ma i grandi dello streaming non si limitano sono a film e serie tv.

Intanto vediamo chi sono le altre grosse major che offrono contenuti simili a Netflix: abbiamo Infinity, Amazon Prime Video e di recente lancio Disney+ che sta velocemente scalando la classifica in termini di offerta e preferenze.

Ma riprendiamo un’altra frase di Reed Hastings: «Il nostro modello è il libro, non la televisione»; un’affermazione non casuale perché in effetti fa da filo rosso tra i diversi prodotti streaming. Come film e serie partono da una narrazione e spesso si ispirano a romanzi, oltre che fatti reali, o a fumetti, così anche i video game hanno la stessa provenienza che accomuna tutti in un circolo virtuoso detto transmedialità.

Perché non siamo solo nell’era dell’entertainment ma anche del gaming, tra videogiochi in live streaming e MMORPG, la passione per gioco immersivo e performante grazie sta segnando una nuova epoca. E non ci riferiamo solo ai grossi produttori che vendono giochi e consolle, Nintendo, per dirne uno, ma anche a tutti quei portali on line che offrono soluzioni di gioco in streaming. Uno dei più diffusi per tipologia di genere proviene dalla sfera del gambling, parliamo infatti di casino live, cui gli utenti si collegano trovandosi catapultati in una vera sala da gioco, con croupier in carne ed ossa e un’infinita quantità di videocamere che permette una frizione, non realistica sebbene reale del luogo e delle azioni.

E per tornare alla questione del libro, come modello, seppur apparentemente molto distante anche il gambling si ispira a prodotti come comics, letterari molti dei quali diventati grandi cult cinematografici realizzati da alcuni dei big citati sopra. Come? Osservate le tematizzazioni dei giochi offerti dai casinò on line e riconoscerete numerosi titoli.






Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 07-01-2021 alle 15:59 sul giornale del 08 gennaio 2021 - 222 letture

In questo articolo si parla di attualità, pubbliredazionale, web

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bIoN





logoEV
logoEV