utenti online

Una Minoranza Creativa: "LAMBÀNO", domenica 03 gennaio 2021, II domenica dopo Natale (Gv 1,1-18)

1' di lettura 30/12/2020 - Dinanzi al Prologo del Vangelo secondo Giovanni e a tutta la sua ineffabilità, ogni commento risulta insufficiente ed insoddisfacente (cf. SANDALO).

L’omelia più efficace per un sacerdote, in questi casi, sarebbe non fare l’omelia. Spesso, infatti, dinanzi alla Parola di Dio, più che adoperarsi in tante chiose, l’omileta farebbe bene ad esercitarsi esclusivamente a leggere bene. La Parola d Dio, invero (e quante volte ce lo siamo detti), è viva e sempre nuova, e non ha destinatari remoti o ipotetici, poiché parla singolarmente e specificamente a ciascuno che la sta ascoltando in quell’attimo esatto, in quel preciso istante, in quel puntuale momento.

E se la Parola di Dio viene letta per bene (tanto dal sacerdote quanto dai lettori), questa non sollecita solo i ricettori dell’orecchio, ma fa vibrare visceralmente le intime corde del cuore, suscitando nell’ascoltatore la più sublime di tutte le omelie, ovvero quella che viene direttamente dal proclama della Parola di Dio stessa, la quale si rivolge ad ogni singolo ascoltatore quale fosse l’unico destinatario della sua voce, il quale, a sua volta, accoglie la Parola di Dio come se questa parlasse proprio a lui solo, proprio di lui solo.

Per proseguire nella lettura clicca sul seguente link: https://unaminoranzacreativa.wordpress.com/2020/12/30/lambano/






Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2020 alle 12:01 sul giornale del 31 dicembre 2020 - 201 letture

In questo articolo si parla di cultura, messaggio, articolo, religione cattolica, Fabio Quadrini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHtl





logoEV
logoEV