utenti online

Fondo salva opere: arrivati i primi bonifici alle imprese. La soddisfazione di Confartigianato

1' di lettura 09/12/2020 - Soddisfazione espressa da Confartigianato Ancona – Pesaro e Urbino e Confartigianato Trasporti per l’arrivo dei primi bonifici alle imprese che hanno lavorato sulla SS 76.

“Continuiamo a monitorare la situazione - afferma Marco Pierpaoli, segretario Confartigianato Ancona - Pesaro Urbino - e siamo soddisfatti perché questa mattina finalmente la situazione si è sbloccata, con l’arrivo dei primi bonifici sui conti delle imprese. Questo risultato avrà effetti positivi anche rispetto alle difficoltà che sta vivendo l’entroterra fabrianese, derivanti dai ritardi nella conclusione dei lavori della SS 76, vero e proprio nodo infrastrutturale per il territorio. E’ evidente – ha continuato – che è presente un gap importante a livello infrastrutturale e che c’è un forte bisogno del completamento di quest’opera per lo sviluppo dell’area”.

“Le promesse fatte dal presidente Conte sul pagamento dei creditori di Astaldi - afferma Gilberto Gasparoni segretario di Confartigianato Trasporti Marche - finalmente si stanno concretizzando. “Ora ci auguriamo – ha proseguito Gasparoni - che, come promesso, entro i primi mesi del nuovo anno arrivi la seconda tranche, di 40 milioni, che per Confartigianato Trasporti deve essere integrata con l’ulteriore stanziamento di 30 milioni, per cui è stato garantito il pagamento entro i primi mesi del 2021”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2020 alle 11:27 sul giornale del 10 dicembre 2020 - 221 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bE84