utenti online

Liste Civiche: "abbiamo sempre ritenuta l'importanza di avere l ’Ospedale di Rete di Osimo"

1' di lettura 06/12/2020 - "L’uscita di Pugnaloni non sembra proprio andare nel solco “dell’uniti si vince”.

Piuttosto va contro l’idea lanciata da Dino Latini, presidente del Consiglio Regionale, e delle Liste Civiche che hanno sempre ritenuto che l’Ospedale di Rete di Osimo, non debba scomparire una volta che il nuovo Ospedale INRCA sarà definitivamente traslocato nella nuova sede dell’Aspio. La presenza di Ospedali periferici, nei vari territori, tra l’altro incontra la politica della regione e dell’assessore alla sanità Saltamartini, che vede di buon grado l' idea lanciata da Dino Latini, contro un accentramento delle strutture ospedaliere. E la pandemia del Covid 19 docet.

Ora che un Sindaco non voglia una struttura Ospedaliera nel proprio territorio e a servizio di un’intera vallata come la Val Musone (fino a 150 mila abitanti in certi periodi dell’anno), nel momento in cui l’Inrca e gli attuali reparti dell’Inrca-Osimo verranno traslocati nelle nuova sede dell’Aspio, sa dell’incredibile, soprattutto in considerazione che non si avrebbe più un pronto soccorso, una diagnostica radiologica, una diagnostica di laboratorio, e tanti altri servizi ospedalieri e territoriali per tutte le persone non in età geriatrica. Una discontinuità rispetto all’ organizzazione sanitaria fino ad ora attuata ci sembra più che auspicabile."






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2020 alle 18:39 sul giornale del 07 dicembre 2020 - 313 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, politica, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bEVE





logoEV
logoEV