Il Villa Musone prosegue l'attività del proprio settore giovanile

4' di lettura 25/11/2020 - In epoca di Covid-19, il Villa Musone ha proseguito la propria attività giovanile. La società, da sempre attenta alla crescita ed allo sviluppo dei propri ragazzi, fin da questa estate si è messa in moto per garantire l’inizio degli allenamenti nella massima sicurezza e rispettando i protocolli previsti.

Un impegno importante per i villans, sotto tutti i punti di vista, che hanno sempre creduto nell’importanza di far cominciare, e poi proseguire anche in questi tempi, l’attività del proprio vivaio.

“E’ stato un lavoro diverso dal solito – commenta Massimiliano Prosperi, responsabile organizzativo del settore giovanile gialloblu – Quest’anno non è bastato solo badare all’organizzazione tradizionale ma anche a tutte quelle indicazioni che ci sono giunte per far rispettare i protocolli di sicurezza. La nostra volontà era quella di iniziare per l’inizio della stagione, quindi fine Agosto, per far riprendere l’attività dopo lo stop improvviso di Marzo con il lockdown. Prima di cominciare abbiamo incontrato i genitori per spiegargli come avremmo lavorato in questa stagione e siamo riusciti a far capire loro che avremmo fatto tutto il necessario per far svolgere gli allenamenti in assoluta sicurezza. I genitori, che magari all’inizio erano un po’ sfiduciati, ci hanno dato fiducia e siamo contenti di questo, perché da parte nostra abbiamo pianificato il lavoro fin da Giugno, definendo i quadri tecnici, e da fine Luglio abbiamo tenuto aperto sempre la segreteria proprio per essere a completa disposizione dei genitori e per risolvere ogni loro dubbio. Oggi possiamo dire che, nonostante il periodo difficile e capisco anche quei genitori che ancora non si fidano di portare i propri figli, abbiamo quasi un 80% di presenze al campo e questo ci dà soddisfazione perché significa che i genitori continuano a fidarsi”.

Un incarico, quello di responsabile organizzativo, per Massimiliano Prosperi che è arrivato questa estate dopo l’addio di Davide Finocchi. “E’ una bella sfida e ringrazio il presidente e la società per questa fiducia – rimarca Massimiliano – Con Roberto Ruggeri, il responsabile tecnico, collaboriamo proficuamente. Finora siamo contenti perché, come detto, non ci siamo mai fermati dalla Juniores ai più piccolini. Tra Piccoli Amici e Primi Calci quest’anno abbiamo più di 70 bambini e questo ci fa ben sperare per il futuro. Oltre ad avere aggiunto una componente rosa con l’arrivo di due bambine, Maria e Rachele, che sono sempre presenti. Attualmente i nostri gruppi svolgono due allenamenti a settimana e con l’arrivo della “zona arancione” ci siamo anche adoperati per agevolare lo spostamento di genitori e atleti, visto che Villa Musone è zona di confine tra più comuni e quindi abbracciamo un’utenza abbastanza vasta, preparando delle apposite certificazioni. Inoltre, in questo periodo di stop dei campionati, abbiamo avuto la possibilità di incontrarci con i tecnici del Chievo Verona, con cui siamo affiliati da questa stagione, quindi sfruttiamo questo periodo come momento di crescita del nostro staff tecnico. Sempre nell’ambito della collaborazione con i clivensi ci piacerebbe organizzare il loro camp estivo il prossimo anno, vedremo se sarà possibile. Poi abbiamo inoltrato la domanda per essere nuovamente iscritti come Scuola Calcio F.I.G.C., visto che i requisiti ci sono, perciò attendiamo fiduciosi notizie dalla Federazione”.

Ovviamente quello che è importante a Villa Musone è il progetto del settore giovanile, da sempre portato avanti con grande attenzione. “Quello che mi sento di dire in questo momento è che il Villa Musone non molla e farà di tutto, fino a che sarà possibile, per far allenare i propri giovani – rimarca Prosperi – Si è deciso di proseguire per il bene dei nostri atleti, perché li teniamo in un ambiente sano, sicuro, cercando di insegnargli dei valori. Infatti i nostri tecnici sono prima di tutto degli educatori e lavoriamo nella massima trasparenza con i genitori, perché vogliamo formare degli uomini e degli sportivi con dei principi chiari. Per questo ringrazio tutti i nostri allenatori, che hanno sposato la nostra filosofia, e sono soddisfatto perché anche loro fanno crescere il nostro progetto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2020 alle 21:11 sul giornale del 26 novembre 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, squadra, allenamenti, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDts





logoEV
logoEV