Liste Civiche: "Tanti ritardi"

1' di lettura 22/11/2020 - "Nel 2013 sono state installate in Osimo le prime colonnine di rifornimento auto elettriche.

L'Astea Energia s.p.a. (allora quasi tutta del Comune di Osimo per mezzo di Astea) provvide a realizzare i primi punto di riferimento, ancora oggi visibili. Fu un salto in avanti che come per gli impianti fotovoltaici (2008 e 2010) posero le amministrazioni LISTE CIVICHE tra le prime in Italia nel settore Green.

Tali iniziative furono fortemente osteggiate dal PD e dalla sinistra che poi si sono ravveduti. Meglio così. Oggi il futuro è il trasporto pubblico che l'amministrazione Pugnaloni ha venduto e sta vendendo ai privati. L'opposto di quello che si deve fare.

Dal 2012 sono fermi 3 milioni di euro per realizzare l'altra parte del by pass di Padiglione oltre quello progettato dalla strada di bordo delle Liste Civiche. Dal 2014 a oggi l'amministrazione attuale non è riuscita a produrre, nonostante tutto il dialogo istituzionale che godeva con la provincia di Ancona un passo in avanti, buttando recentemente la colpa sulla provincia. Sei anni per non fare nulla. Dal 2014 si poteva sanare il PRG con una semplice sottoscrizione dell'accordo raggiunto dall'amministrazione Simoncini e Provincia di Ancona (marzo 2014), ma l'attuale amministrazione ha preferito incassare altri 6 anni l'imu are edificabili e salvo sporadici casi ha tenuto tutto bloccato."






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2020 alle 16:01 sul giornale del 23 novembre 2020 - 257 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, territorio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCZW





logoEV
logoEV