Nuova Coppa Pianisti: la decima edizione è on-line

4' di lettura 16/11/2020 - È quindi ufficiale: la decima edizione sarà completamente on-line. Torna, così, la Nuova Coppa Pianisti d’Italia, ormai più propriamente ribattezzata dal M° Gianluca Luisi, direttore artistico della manifestazione, con la sua denominazione internazionale Osimo International Piano Competition. Dopo le ultime disposizioni del DPCM 3 novembre 2020, legate alla situazione d’emergenza sanitaria causata dal Covid-19, la possibilità di tornare in teatro si chiude definitivamente in favore di una modalità di “concorso a distanza” che continua a ripercorrere gli obiettivi principali della manifestazione: incoraggiare i giovani allo studio del pianoforte e della musica, creare serie opportunità di crescita pianistica e fornire possibilità di vetrina ai più meritevoli talenti emergenti nel panorama pianistico-musicale internazionale.

In palio premi in denaro, borse di studio, concerti ed attività di promozione. In particolare, il primo premio prevede una borsa di studio di 1 000 €, con relativo diploma, e la possibilità di suonare durante la stagione 2022 nel Piano Hours Festival. Il secondo premio darà la possibilità di portare a casa 700 € e diploma; il terzo premio assegnerà una borsa di studio del valore di 500 € con diploma. Non solo. Sono previsti anche premi speciali, con il riserbo di assegnarne altri eventuali al termine della manifestazione. Ricordiamo il Premio J.S. Bach per la migliore esecuzione di un preludio e fuga di J. S. Bach del valore di 250 €; il Premio Beethoven per la migliore interpretazione di una sonata di L. V. Beethoven del valore di 250 €; il Premio Grete Sultan, dedicato alla memoria della pianista Grete Sultan, per la migliore interpretazione di una composizione scritta dopo il 1975 del valore di Euro 250 €; il Premio Onclassical che assegnerà 500 € al vincitore del concorso Aevea Piano Prize con un concerto pubblico (in collaborazione con APP); il Premio Psychedelia - Critic award: best audience engagement (premio della critica e della comunicazione) che premierà con un concerto in palio del valore di 500 €.

Diversamente andrà per il Festival: l’Osimo Piano Hours Festival è sospeso e rimandato in live al 2021. Sede della sua musica sarà ancora una volta il teatro La Nuova Fenice di Osimo che, per il primo appuntamento in cartellone, aprirà il sipario all’Orchestra Filarmonica Marchigiana ed al giovane pianista Umberto Jacopo Laureti, vincitore dell’edizione 2013 Nuova Coppa Pianisti, per l’esecuzione di un concerto per pianoforte e orchestra di L. V. Beethoven.

Così si esprime il Maestro Luisi: «Il Concorso intende favorire le relazioni musicali tra Italia e Cina, Stati Uniti ed Europa, allargando, quindi, in ambito internazionale la collaborazione tra i popoli del mondo. Esso è aperto, pertanto, a tutti i pianisti di ogni nazionalità ed età, nessuno escluso. Ponte indispensabile tra le molteplici differenze di ciascun Paese, la cultura, che non ha confini, ci aiuta a comprendere chi siamo e la diversità degli altri per una fruttuosa collaborazione e comprensione reciproca».

Il Concorso, che ha allungato la possibilità di iscrizione al 5 dicembre 2020, è aperto, infatti, a tutti i pianisti, italiani e stranieri, senza limiti di età, e prevede l’invio di due video, secondo le modalità espresse nel bando, con l’esecuzione di brani a libera scelta, ma obbligatoriamente diversi nei vari rounds, della durata massima di 5 minuti, per quanto concerne la prima prova, e di 10 minuti per la seconda. I risultati della prima prova on-line saranno comunicati entro e non oltre il mese di gennaio 2021. La comunicazione dei vincitori e dei premiati del Concorso avverrà non oltre il mese di marzo 2021.

Per iscriversi è necessario compilare on-line, in tutte le sue parti, il form disponibile sul sito ufficiale del concorso www.nuovacoppapianisti.com ed inviare i video richiesti, come specificato nel bando il quale si rende visionabile sullo stesso sito, sia nella versione italiana che in quella inglese.

«In questi tempi più che mai - conclude il Maestro Cristina Altamura, direttore associato per gli USA del Concorso - abbiamo bisogno di appoggiare l’arte. La natura, la musica, l’amore: non c’è altro che possa curare maggiormente l’anima e questo concorso è uno dei mezzi che abbiamo per manifestarlo. Dobbiamo approfittare dell’esistenza di questa bella tradizione per dare anima ai bambini e rinnovare nei giovani la speranza per il futuro».

Info: www.nuovacoppapianisti.com






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2020 alle 18:18 sul giornale del 17 novembre 2020 - 249 letture

In questo articolo si parla di arte, spettacoli, concorsi, muisca, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCeS





logoEV
logoEV