utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
articolo

Alla scoperta della Sindone (40): La coronazione di spine sull’Uomo della Sindone

1' di lettura
222

L’Uomo della Sindone ha subito una coronazione di spine che non corrisponde ad un cerchio attorno al capo, ma si confà propriamente ad un casco, similmente alla mitra che poggiava sulle teste dei sovrani orientali.

Questo casco ha provocato numerose lesioni del cuoio capelluto, provocando la fuoriuscita di sangue venoso ed arterioso. La differenza tra sangue venoso ed arterioso è stata scoperta nel 1593: come poteva conoscerla, e quindi rappresentarla su un lino, un artista medievale?

Nell’appuntamento precedente abbiamo fatto cenno alla flagellazione romana con riferimento all’Uomo della Sindone. Dall’immagine che il corpo di Costui ha lasciato sul Sacro Lino, è possibile riconoscere i colpi dovuti all’uso tanto del flagrum (congegno dotato di tre strisce aventi agli apici coppie di sfere piombate) quanto della virga (bacchetta sottile e flessibile).

Flagellato integralmente nudo, l’Uomo della Sindone, nell’atto di subire questa condanna, verosimilmente era tenuto fermo, curvo (circa 90°) e probabilmente fissato ad una colonna bassa (circa 60 cm).

Per proseguire nella lettura clicca sul seguente link: https://unaminoranzacreativa.wordpress.com/2020/10/07/alla-scoperta-della-sindone-40-la-coronazione-di-spine-sulluomo-della-sindone/



Questo è un articolo pubblicato il 07-10-2020 alle 12:37 sul giornale del 08 ottobre 2020 - 222 letture