utenti online

x

SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
articolo

Questione sicurezza in città: acquistate nuove telecamere e a breve il progetto "Scuole Sicure"

2' di lettura
317

Controlli sul territorio e stretta collaborazione tra Comuni. Questo l’incipit da sempre portato avanti dall’amministrazione Pugnaloni e dall’Assessore alla Sicurezza Federica Gatto, che nella giornata di martedì, assieme al comandante della Polizia Locale Daniele Buscarini si sono recati in visita al Questore di Ancona il Dott. Pallini.

Un incontro svolto proprio per rimarcare la collaborazione tra territori, l’importanza di fare rete per avere maggiore controllo nell’ambito sicurezza. In questo senso, grazie all’impegno costante dell’Assessore Gatto, la città di Osimo parteciperà ad un bando del Ministero Interno sulla videosorveglianza e sempre negli ultimi giorni si è provveduto all’acquisto di altre 15 telecamere, proprio in virtù del progetto di collegare le città videosorvegliate in una unica rete.

Finora ai fini dei dispositivi atti a rendere il nostro territorio più sicuro si sono spesi 150mila euro. Sempre attraverso il lavoro svolto dall’Assessore Gatto, cha ha ottenuto tramite il Ministero dell’Interno 20mila euro da poter investire nel progetto “Scuole sicure”, una serie di iniziative che vedranno istallate nei plessi scolastici telecamere, presidio dei parcheggi delle stesse e orari di lavoro straordinari dei vigili per aumentare il monitoraggio delle differenti zone. Inoltre è previsto l’acquisto di un nuovo etilometro e la Polizia Locale avrà in dotazione il narcotest.

Il Sindaco pugnaloni, in tal senso dichiara: “di tutto ciò abbiamo voluto informare il Questore che ne è stato felice perché' la collaborazione tra le forze dell'ordine in città deve essere costante e proficua. Con l'occasione ho ringraziato la squadra mobile di Ancona per l'operazione effettuata presso il fioraio del cimitero di San Biagio, il Comune che da tempo lavorava su altro fronte revocherà immediatamente la licenza di vendita ed intimerà la demolizione del chiesto.”



Questo è un articolo pubblicato il 07-10-2020 alle 10:06 sul giornale del 07 ottobre 2020 - 317 letture