Conad-AuchanSma - Manifestazione ad Ancona per la chiusura del deposito di Osimo Giuliodori (M5S): “Fondamentale la Cassa Integrazione e la ricollocazione. La Regione mantenga la promessa”

3' di lettura 04/06/2020 - Ieri mattina ad Ancona, davanti alla sede del Consiglio Regionale, si è tenuta la manifestazione dei lavoratori di Xpo-logistics. I 100 dipendenti del polo logistico di Osimo hanno protestato, incrociando le braccia contro la decisione di Conad di chiudere lo stabilimento osimano a fine mese.

Dopo la complicata trattativa per l'acquisizione del gruppo Auchan-Sma da parte di Conad, andata avanti per mesi, già lo scorso ottobre il gruppo aveva annunciato diversi esuberi e la chiusura di alcuni stabilimenti, sia Auchan che di indotto, tra cui quello di Osimo, gestito da Xpo-logistics, destando le preoccupazioni di tutto il territorio e del deputato osimano del Movimento 5 stelle Paolo Giuliodori, che fin da subito si era interessato alla vicenda, mostrandosi vicino alle esigenze dei lavoratori, impegnandosi per tutelarne i diritti e dare voce nazionale alle loro istanze.

«Ho seguito da vicino la questione fin dall’inizio, ho esposto la problematica al MISE, ho portato la questione in Parlamento e fatto diversi comunicati stampa per cercare di tenere alta l’attenzione sul tema e smuovere qualcosa. Sono dalla parte dei dipendenti che stanno rischiando di perdere il posto di lavoro. 100 lavoratori che rischiano di andare a casa, 100 famiglie che rischiano di restare senza reddito. Continuerò a sostenerli e cercherò di fare tutto il possibile per trovare una soluzione» afferma Giuliodori.

Il parlamentare di Osimo, che a causa delle votazioni in Aula alla Camera dei Deputati a Roma non era fisicamente presente alla manifestazione, ci tiene a dire la sua e lo fa in un video su Facebook, esprimendo piena vicinanza ai lavoratori e ribadendo il suo impegno nelle Istituzioni affinché si possa trovare una soluzione per i 100 lavoratori che stanno rischiando il lavoro. Ma chiaramente non è facile, trattandosi di aziende private.

«Purtroppo - fa notare il deputato - oggi lo Stato ha pochi strumenti effettivi per tutelare il lavoro quando si tratta di grandi gruppi privati. Se non si riesce a fare politiche espansive riuscire a salvaguardare lavoro e impresa diventa difficile. Abbiamo le mani legate. Lo Stato in questi casi può fare solo da tappa buchi nelle varie crisi aziendali senza avere uno strumento efficace e decisivo per gestire le questioni e risolvere il problema in modo strutturale».

E infatti Conad ha deciso di escludere la sede marchigiana dalla sua rete di logistica e Xpo ha annunciato la chiusura del deposito osimano il prossimo 30 giugno. I sindacati hanno chiesto al Presidente della Regione e a Xpo-logistics di estendere gli ammortizzatori sociali per un anno, al momento previsti solo fino ad agosto, quindi per soli tre mesi.

«Lancio un appello: invito sia Xpo, Margherita e Conad che la Regione - conclude Giuliodori - a prendere realmente in considerazione la proposta dei sindacati di estendere per un anno la cassa integrazione, in modo da avere più tempo e permettere di organizzare il ricollocamento di questi dipendenti. Una proposta giusta e di assoluto buon senso. La Regione si è detta favorevole e si è impegnata a portare avanti la contrattazione. Mi auguro mantenga la promessa».


da On. Paolo Giuliodori
Movimento 5 Stelle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2020 alle 13:51 sul giornale del 05 giugno 2020 - 618 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, economia, politica, osimo, territorio, Movimento 5 Stelle, Movimento 5 Stelle Osimo, paolo giuliodori, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm9x





logoEV