Castelfidardo: Collaborazione fra istituzioni e doppio test per le forze dell’ordine

1' di lettura 24/04/2020 - Avviato l’iter per sottoporre a test sierologici quanti operano in prima linea in questa delicata fase. Instaurando una proficua collaborazione con l’Ordine degli Infermieri della Provincia di Ancona, il Comandante Paolo Tondini ha fatto formale richiesta al presidente dell’ordine delle professioni infermieristiche Giuseppino Conti affinchè personale infermieristico esegua prelievi ematici venosi ai componenti il corpo di Polizia Locale e l’Arma dei Carabinieri.

Si va cioè a realizzare un’indagine diagnostica (su base volontaria) che consta di due prelievi ad operatore a distanza di un arco temporale di 15/20 giorni al fine di evitare i cosiddetti “falsi negativi” imputabili al periodo di “finestra immunologica”.

Una prassi approfondita che l’Amministrazione Comunale ha inteso perseguire per garantire massima sicurezza e risultati affidabili sulla base anche della preziosa consulenza prestata dal medico del lavoro e del direttore del laboratorio lauretano dott. Politi.

Da sottolineare la gratuita solidarietà istituzionale con la quale l’ordine degli infermieri e il laboratorio multizonale Asur di Loreto hanno raccolto l’invito, mettendo a disposizione le rispettive strutture, competenze e professionalità: un gesto concreto e virtuoso di vicinanza tra enti e professioni scese in campo in assistenza della popolazione sin dai primi segnali dell’emergenza sanitaria e sociale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2020 alle 14:33 sul giornale del 25 aprile 2020 - 332 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune, territorio, collaborazione, test, forze dell'ordine, comunicato stampa, emergenza coronavirus, operatore sanitario

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bkgg





logoEV
logoEV