Liste Civiche:"Assunzioni Asso per conto del comune di Osimo mentre i dipendenti vanno in cassa integrazione"

1' di lettura 18/04/2020 - Mentre tutto il personale della Asso entrava in cassa integrazione il 16 marzo con delibera n.51 di Giunta, via Skype data l’urgenza, il Comune spendeva 15 mila euro verso la Asso stessa per assumere una persona che facesse da collegamento tra gli uffici della Asso e il Comune.

Evidentemente in tempi di epidemia non vi è uno al Comune o alla Asso che ha fra i suoi compiti ordinari quello di tenere i contatti dovendo ricorrere a una spesa in più. Fra i 181 dipendenti Asso in cassa integrazione non vi è nessuno che possa essere richiamato in servizio e svolgere il compito di fare telefonate, fax, email e scrivere lettere (perché di questo stiamo parlando). Non si può credere.

Subire in tempo di grave emergenza sanitaria e economica quando molte famiglie sente il morso della fame è dura. La spesa fatta con i soldi di tutti verosimilmente copre l’assunzione di una persona altrettanto verosimilmente non necessaria in questo frangente, quando i dipendenti Asso sono a casa per assenza di lavoro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2020 alle 18:12 sul giornale del 20 aprile 2020 - 1663 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, comune, assunzioni, società partecipata, comunicato stampa, emergenza coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bjTE





logoEV
logoEV