Liste civiche :"la nostra priorità è aiutare le famiglie"

1' di lettura 15/04/2020 - Molto contenti che sia illuminato verde-bianco-rosso i "tre archi" dalla Dea s.p.a. (società del gruppo Astea s.p.a.). Con questo però gli osimani non sbarcano il mese, non pagano le bollette, l'affitto, i generi di prima necessità. Dal Presidente Dea s.p.a. e ci si aspetta che doni la sua indennità annuale a favore degli osimani che hanno bisogno.

Ugualmente da parte dei componenti del consiglio di amministrazione di nomina osimana. Altro ancora ci si aspetta dal Presidente Dea s.p.a.. Dal Presidente Dea s.p.a. che spieghi se può o meno svolgere il ruolo di amministratore o è incomaptibile con la sua professione; se è vero che la Dea s.p.a. ha chiamato il cugino del sindaco (già ex consigliere comunale) a svolgere gli incarichi; se è vero che la Dea non è arrivata prima nella graduatoria per l'assegnazione dell'illuminazione pubblica di Osimo (13 mila punti luce), dovendo scendere di prezzo per prelazionare la committenza; se è vero che lo sbandierato accordo con San Remo è rimasto uno sbandierato accordo.

Molto contenti, comunque, della nuova coreografia di luci, ma gli osimani non si nutrono di lmapadine colorate e fili elettrici. Le Liste Civiche continuano a distribuire servizi, aiuti, sostegni presidi sanitari, non impianti elettrici e luci da spettacolo. Le Liste Civiche sono con le famiglie che hanno perso familiari in questo periodo e coloro che sono in quarantena e con coloro che sono positivi e le loro famiglie.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2020 alle 16:27 sul giornale del 16 aprile 2020 - 264 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, comune, territorio, sostegno alle famiglie, comunicato stampa, emergenza coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bjGC





logoEV
logoEV