Castelfidardo: Dalla Bit a Tipicità, un’offerta plurale. I progetti della “Città della musica e dell’Unità d’Italia” presentati nelle fiere di settore

2' di lettura 18/02/2020 - Un’offerta plurale come lo è la nostra regione, un’identità culturale sempre più centrata su “Castelfidardo, città della musica e dell’Unità d’Italia”. L’azione promozionale dell’assessorato alla cultura prosegue dal 7 al 9 marzo prossimo a Fermo a Tipicità, con stand, esibizioni e un evento all’interno dello spazio dei sapori, riservandosi come sempre il ruolo di colonna sonora del Grand Tour delle Marche.

Una vetrina nella quale verrà illustrato quanto già in linea di massima presentato alla BIT e all’Anci Lombardia, cui si è partecipato con interventi in musica, come naturale che fosse per la patria della fisarmonica.

Negli stand allestiti dalla Regione Marche nell’annuale fiera milanese nel contesto del cluster Riviera del Conero-Ticipicità, la città ha avuto a disposizione, in particolare, tre momenti promozionali focalizzati dall’assessore Ruben Cittadini ed allietati dalle note raffinate dal Brotherhood duo dei fratelli Sampaolesi.

Nel calendario del 2020 spicca l’arrivo tra poco meno di un mese della Tirreno-Adriatico con il suo carico di fascino sportivo e di iniziative collaterali; il 30 aprile si replicherà poi la partecipazione alla giornata mondiale del Jazz che ha avuto nel Jazz Accordion Festival del gennaio scorso un viatico di altissimo livello.

Nel mese di maggio debutterà una versione innovativa del Folk Festival nella connotazione di Wow a pedali: dalle Marche alla Germania pedalando e cantando sulle strade della fisarmonica.

“Un progetto video-documentato che ha il fine di unire la dimensione musicale con quella dell’avventura e del turismo eco-sostenibile, percorrendo in bici circa 80 km al giorno compiendo varie tappe intermedie tra Castelfidardo e Klingenthal per presentare il recital per fisarmonica e pianoforte dal titolo ‘Il pentagramma a pedali’, che vede il coinvolgimento attivo del direttore artistico del PIF Renzo Ruggieri e del tenore Giacomo Medici”, spiega l’assessore Cittadini.

Una lunga rincorsa verso l’appuntamento clou del Premio internazionale della Fisarmonica del 16-20 settembre, che sarà preceduto da altre manifestazioni radicate e partecipate: la festa europea della musica di fine giugno, Girogustando, la rievocazione storica Tracce di 800 con lo sviluppo del progetto “L’Italia chiamò".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2020 alle 19:28 sul giornale del 19 febbraio 2020 - 427 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, tipicità, comune, territorio, eccellenza, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgr1





logoEV