utenti online

Ammonito dal Questore di Ancona, torna a perseguitare la ex. Denunciato con divieto di avvicinamento alla vittima

2' di lettura 30/10/2019 - Una giovane donna, residente in un comune della Valmusone, si è nuovamente rivolta agli Agenti di Polizia di Osimo, anche se gìà più di un anno fa, essendo seriamente preoccupata per la propria incolumità, aveva chiesto al Questore di Ancona di intervenire con un provvedimento di ammonimento, affinché fosse impedito al suo ex compagno, un uomo follemente geloso e violento, che durante la relazione sentimentale più volte l’aveva mandata al Pronto Soccorso e che non accettava la fine della loro storia, di seguirla ovunque, a casa e al lavoro, di inviarle decine di messaggi ogni giorno carichi di insulti e minacce, tanto da renderle la vita impossibile.

L’uomo, un muratore 43enne, che vive nel comprensorio dello jesino, separato e con figli, qualche mese dopo, nonostante l’intimazione del Questore di Ancona di astenersi da ogni interferenza sulla vita della vittima, aveva nuovamente ripreso a corteggiarla, convincendola a ritornare insieme.

Lei, forse ingenuamente, aveva accettato di riallacciare la relazione, pentendosene subito dopo, a causa dei comportamenti vessatori e delle umiliazioni nuovamente subite. Questa volta l’uomo non ci sta ed una sera di qualche giorno fa, la attende sotto casa sua, dove si consuma una violenta aggressione culminata con l’appropriazione delle chiavi della macchina della ragazza.

Gli agenti di Polizia di Osimo, presa conoscenza di tali accadimenti, sono subito intervenuti a tutela della donna e, come prevede la legge, ne hanno dato immediata notizia all’Autorità Giudiziaria che, altrettanto repentinamente ha adottato nei confronti dello Stalker la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla sua ex, ai suoi amici e parenti, notificata al soggetto nella giornata di mercoledì.

Nel caso di violazione sarà direttamente sottoposto all’arresto. Proprio in questi giorni, i poliziotti osimani hanno denunciato, per atti persecutori, ad Osimo, anche un'altra persona, precedentemente già ammonita che, violando la diffida del Questore di Ancona, si era riavvicinata alla sua ex compagna, riproponendo i consueti comportamenti oppressivi e vessatori.

Due denunce simili in pochi giorni che testimoniano come, sia gli Agenti che l’Autorità Giudiziaria, siano sempre all’erta in queste situazioni, cercando di dare risposte tempestive per la tutela delle vittime di maltrattamenti.






Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2019 alle 16:28 sul giornale del 31 ottobre 2019 - 2290 letture

In questo articolo si parla di polizia, donna, denuncia, persecuzione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bcgb





logoEV
logoEV