Secondo incontro della settima edizione de “le giornate dell'anima” sul tema: dare un'anima alla cura della persona umana

2' di lettura 22/05/2019 - La settima edizione de “Le giornate dell’anima” è dedicata a riflettere su come “dare un’anima con san Francesco alla odierna società” e s’iscrive nel programma dell’anno francescano 2019-2020 per celebrare la partenza del Santo da Ancona per l’Egitto.

Tre gli ambiti prescelti: economia, bioetica e scuola, e per ogni incontro due i relatori invitati. Grande risposta ha avuto il primo appuntamento lo scorso 17 maggio con due noti economisti marchigiani: Alberto Niccoli dell’UPM e Luigino Bruni della LUMSA, il quale è tra i maggiori esponenti della cosiddetta “economia civile” o “economia di comunione”; concrete e sollecitanti le indicazioni fornite dai due studiosi per coniugare correttamente ricerca economica e pensiero morale.

Non meno interessante si annuncia il secondo appuntamento, che si terrà venerdì 24 maggio alle ore 17,45 sempre al teatro della parrocchia dei Santi Cosma e Damiano in corso Mazzini: la questione messa a tema è quella della “cura della persona umana”, e guideranno la riflessione due bioeticisti marchigiani: Luigi Alici (nato a Grottazzolina nel 1950), docente di Filosofia morale all’Università di Macerata, e Massimiliano Marinelli (nato ad Ancona nel 1954), docente di Medicina narrativa all’UPM.

Marino Cesaroni, direttore di “Presenza” coordinerà l’incontro che sarà presieduto da Mons. Angelo Spina, arcivescovo di Ancona-Osimo che promuove l’iniziativa, ideata dal cardinale Menichelli e diretta da Giancarlo Galeazzi.

Al tema dell’incontro i due relatori hanno dedicato importanti pubblicazioni: il prof. Alici è autore del libro “Il fragile e il prezioso. Bioetica in punta di piedi” (Morcelliana 2016) e curatore di tre volumi (pubblicati da Aracne): “La felicità e il dolore. Verso un’etica della cura” (2010), “Il dolore e la speranza.

Cura della responsabilità, responsabilità della cura” (2011) e “Prossimità difficile. La cura tra compassione e competenza” (2012); il dott. Marinelli è autore del libro Trattare le malattie, curare le persone. Idee per una medicina narrativa” (Franco Angeli 2016) e curatore del volume “Persone che curano” (Aracne 2019). L’ingresso è libero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2019 alle 16:03 sul giornale del 23 maggio 2019 - 285 letture

In questo articolo si parla di cultura, incontro, Arcidiocesi Ancona Osimo, messaggio, religione cattolica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7MA





logoEV