utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CULTURA
comunicato stampa

Il piacere di raccontare all'UNITRE

2' di lettura
314

Un appuntamento che non si poteva eludere ,quello dell’11 aprile all’Unitre:la presentazione del libro”Il vento a colori” di Margherita Gallo. Apprezzata relatrice di Corsi sulla la Storia dell’Arredamento e della Moda,Margherita aveva già presentato all’Unitre il suo primo romanzo “L’Amore Nomade”,una novella favola, come è stata definita,dove l’Amore, l’Arte e l’Esoterismo la fanno da padroni,e dove la capacità di raccontare della scrittrice in un linguaggio scorrevole e corretto,danno al lettore il piacere di leggere tutto d’un fiato e di emozionarsi.

”Non si può dimenticare –ha detto la presidente Antonietta Mattioli,presentando la relatrice.,il contributo prezioso che sua madre Clara Cannata Gallo ,ha dato alla nostra Associazione,tenendo per vari anni il Corso di Storia dell’Arte, seguito e apprezzato da tanti,cerchiamo quindi di mitigare il dispiacere per la sua dipartita ,passando il testimone a sua figlia Margherita”.

Questa, ha dunque esordito raccontando di essere nata a Torino e di aver vissuto in molte città italiane fra cui a Firenze dove ha compiuto i suoi studi letterari e storico –artistici, fino a che si è trasferita nelle Marche,sua terra d’origine,e di risiedere oggi ad Offagna.Alterna l’attività di insegnante di Materie letterarie,alle conferenze sulla Storia del Costume e dell’Arredamento.

Veniamo ora alla presentazione della sua seconda fatica letteraria dal titolo “Il vento a colori”. La vita è mutevole e come il vento varia di direzione e di temperatura cosicché i personaggi del romanzo cambiano il loro stato d’animo a seconda del colore.

La storia si svolge tra il 1928 e il 2018, raccontando le vicissitudini dei personaggi, sorretta dalla memoria volontaria che ispira la narratrice. Il motivo conduttore del racconto, sono la violenza sulle donne,il razzismo la speranza della pace, alternati al tema dell’amicizia e dell’amore.

S’intuisce nella scrittrice una ribellione verso ogni atteggiamento statico,quasi filosofico che conduce a vedere nei suoi personaggi gli ideali della nostra società.

La copertina e le illustrazioni del romanzo,sono dell’artista Gianni Giannini, attuale compagno di vita di Margherita Gallo.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2019 alle 08:42 sul giornale del 23 aprile 2019 - 314 letture