utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CRONACA
articolo

Si è spento Orlando Duranti. "Un osimano protagonista delle istituzioni"

1' di lettura
2607

Si è spento all’età di 92 anni, nella giornata di sabato il partigiano osimano Orlando Duranti. Conosciuto, amato e stimato in città aveva ricevuto la medaglia della Civica Benemerenza del Comune di Osimo nel 2014.

Una storia, quella di Orlando che parte da lontano, a soli 17 anni inizia a far parte della Resistenza e nel 1946 si iscrive al Pci, fino all’incontro con Maggiori con il quale si rese protagonista in città dell’associazionismo rurale, iscritto al Spi e Cgil fino alla fine.

Un uomo che ha dedicato la sua vita alla politica, al lavoro ed alla comunità in cui viveva ed operava, dando sempre il suo contributo. Sulla sua bacheca social il Sindaco Pugnaloni ha scritto: “A nome mio personale e di tutta la citta esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia Duranti per la scomparsa di Orlando. Orlando Duranti è l'emblema dell'Anpi Osimo, un partigiano che ha rappresentato un pezzo di storia importante della resistenza in città.

La famiglia da decenni rappresenta un punto di riferimento per l'associazione che con grande professionalità e mero volontariato racconta agli studenti ed alla città un capitolo della vita italiana che ha segnato la storia d'Italia, la battaglia per la democrazia! Democrazia che oggi è rappresentata dalla nostra Costituzione e che rende il cittadino protagonista delle istituzioni.”

La salma è esposta presso la Casa Funeraria Biondi a San Biagio di Osimo, in via Oscar Romero 31 sino a martedì 23 aprile fino alle 10.15; dopodichè si proseguirà per il Cimitero Maggiore di Osimo per l'ultimo saluto in forma civile.



Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2019 alle 17:47 sul giornale del 22 aprile 2019 - 2607 letture