utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Protezione Civile, attivata applicazione mobile per avvisare la popolazione in tempo reale

2' di lettura
1686

Innovazione tecnologica e sicurezza, un binomio imprescindibile al servizio del cittadino. Il Comune di Osimo, in osservanza delle recenti normative in materia, si è dotato di una applicazione informatica in grado di avvisare la popolazione in tempo reale in casi di emergenza di protezione civile, con possibilità di essere geo localizzati, previa autorizzazione dell’utente.

La presentazione questa mattina, presso la Sala del Consiglio Comunale, alla presenza dei rappresentanti delle forze dell’ordine, polizia locale, istituti scolastici, ospedale, Croce Rossa Italiana, associazione La Misericordia e le associazioni di volontariato di protezione civile, ovvero tutte quelle professionalità che di norma vengono convocate dal sindaco, in qualità di autorità locale di protezione civile, in occasione di eventi che necessitano dell’apertura del Centro Operativo Comunale (COC).

Ad illustrare il funzionamento della nuova applicazione informatica Giuseppe Uras, direttore generale della Nemea Sistemi, azienda di Sanremo che ha progettato il software, insieme al Dirigente del Dipartimento del Territorio Ing. Roberto Vagnozzi e all’arch. Maurizio Gabrielloni.

La APP si chiama inforMAPP ed è scaricabile in maniera gratuita da tutti i Play Store o App Store. Una volta installata la app sul proprio smartphone, l’utente dovrà impostare il comune di appartenenza, in questo caso Osimo, e fornire la propria autorizzazione nella sezione “Localizzazione”, per acconsentire di essere geo localizzati in casi di emergenza e di ricevere messaggi.

L’applicazione, inoltre, permette di comunicare ai cittadini circa l’organizzazione di eventi, le modifiche alla viabilità, allerte meteo, informazioni sui rifiuti e utili alla cittadinanza. Possibilità di ricevere un sms per quegli utenti che non sono dotati di uno smartphone.

L’invito che rivolgo alla cittadinanza è quello di scaricare quanto prima l’applicazione in modo da permette l’invio di informazioni tempestive in casi di emergenze di protezione civile e non solo.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2019 alle 16:10 sul giornale del 11 aprile 2019 - 1686 letture