utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Castaldo, vice presidente del Parlamento Europeo e Agea, capogruppo M5S in Europa, domani a Osimo. Si parlerà del Parco Urbano dell’Acqua

2' di lettura
1014

L'incontro con gli europarlamentari Fabio Massimo Castaldo, vicepresidente del Parlamento Europeo, e Laura Agea, capogruppo M5S in Europa, domenica 7 aprile 2019 a Osimo a partire dalle 18.30, con l'importante contributo di Paolo Giuliodori, deputato osimano alla Camera, sarà l'occasione per lanciare ufficialmente il progetto del parco urbano sotto via Fonte Magna, uno dei punti centrali del programma elettorale del Movimento 5 Stelle di Osimo per le amministrative del 26 maggio.

“L’occasione è ghiotta – sottolinea il candidato sindaco David Monticelli – per avviare insieme ai nostri graditi ospiti un dialogo in questo senso. L’idea la accarezziamo da tanti anni, ci abbiamo lavorato anche con esperti e tecnici e la rilanciamo adesso agli osimani.

Il mio sogno nel cassetto è un Parco Urbano che attraverso un percorso ciclopedonale ad anello riqualifichi il nostro centro storico. Abbiamo individuato il luogo, bellissimo, abbiamo chiaro cosa fare, ora sappiamo a chi proporlo”. “Il Parco Urbano sarà incentrato sul tema dell'acqua. Lo dedicheremo – prosegue Monticelli – all'acqua, all'acqua pubblica, che è anche una delle “cinque stelle” del Movimento.

Quella zona è infatti ricca di sorgenti: oltre Fonte Magna ce ne sono altre tre: Fonte del Guazzatore, Fonte Bernini e Fonte del Borgo. Proprio lungo il percorso che unisce queste sorgenti di vita che furono alla base della nascita stessa di Osimo, in quella zona di verde incontaminato alle spalle del centro, andremo a creare una sorta di oasi naturalistica fruibile da tutta la cittadinanza con piacevoli passeggiate, inserendo anche un percorso per cicloturismo che tutti ci invidierebbero, pronto ad accogliere turisti, cittadini, amatori”.

La presenza dei due europarlamentari in città è un evento eccezionale: oltre alla visita di Osimo, Monticelli illustrerà il progetto già fatto pervenire a Fabio Massimo Castaldo, vicepresidente del Parlamento Europeo, al fine di promuovere la bontà di questa iniziativa nell'ottica del reperimento dei fondi necessari per un piano di riqualificazione a così ampio raggio, che potrebbero arrivare proprio dai fondi europei gestiti dalla Regione Marche.

“Il Parco Urbano dedicato all'Acqua – conclude Monticelli – altro non è che una parte di un più ampio itinerario. Infatti nei nostri obiettivi questo anello ciclopedonale nel centro della città sarà collegato con due ciclovie che andranno verso il fiume Musone (collegandosi alla pista Girardengo) e verso il Monte della Crescia, luogo quest’ultimo, ingiustamente dimenticato come hanno fatto notare diversi cittadini di San Paterniano, ma ricco di storia e cultura”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2019 alle 17:42 sul giornale del 08 aprile 2019 - 1014 letture