utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > SPORT
comunicato stampa

Atletica: AD Ancona i Campionati Italiani indoor FISPES-FISDIR di Atletica leggere

3' di lettura
587

Si sono svolti ad Ancona, nel fine settimana del 23 - 24 marzo, i Campionati Italiani di Atletica Leggera Indoor FISPES-FISDIR – Campionati Italiani Paralimpici Invernali di Lanci: anche in questa edizione, numerosi gli atleti e le società iscritte, con notevoli risultati tecnici dimostrati dai tanti record italiani migliorati.

In pista ed in pedana anche nomi di atlete ed atleti famosi per le medaglie conquistate in competizioni internazionali, per la loro esperienza personale o per notorietà televisiva: tra questi, Monica Contraffatto (Paralimpico Difesa), Martina Caironi (Fiamme Gialle), Oxana Corso (Fiamme Gialle), Arjola Dedaj (Fiamme Azzurre), Nicole Orlando (ASD La Marmora), Giuseppe Campoccio (Paralimipico Difesa), Oney Tapia (Fiamme Azzurre).

E dopo la vittoria con la staffetta nazionale agli Europei di Istanbul, è tornato sulla pista del Palaindoor di Ancona il velocista osimano Gaetano Schimmenti, che da questa stagione gareggia con l’Anthropos Civitanova Marche, società organizzatrice dell’evento.

Per Gaetano, che continua ad allenarsi ad Osimo, dove è seguito da Giorgio Gioacchini e Pieraldo Nemo, triplo impegno in questi Campionati Italiani: 60 m., 200 m. e staffetta 4x200. 7.52 nella batteria dei 60 per Schimmenti e primo tempo del riepilogo generale; in finale si dovrà arrendere, però, alla superiorità del compagno di squadra Ruud Koutiki, conquistando la medaglia d’argento con il tempo di 7.51.

Il titolo di Campione Italiano arriva con i 200 m. dove, dopo il terzo posto in batteria con il tempo di 28.29, vince la finale in 24.12, davanti a Simone Boiocchi (ASD Atletica Piacenza).

Purtroppo la forte staffetta 4x200 dell’Anthropos, dove Gaetano era in gara con i compagni Koutiki, Brengola e Di Maggio verrà squalificata. Per la stessa squadra di Civitanova Marche era in gara, per le categorie FISPES, Stefano Stacchiotti.

Conferma per l’atleta di Filottrano, che si allena presso l’impianto della Vescovara di Osimo, dove è seguito da Pieraldo Nemo: doppia vittoria e doppio titolo di Campione Italiano (cat. T37) nei 60 m. con il tempo di 9.87 e nel salto in lungo con la misura di 3.51.

In apertura si parlava di personaggi noti e di esperienze personali: ognuno dei partecipanti alla manifestazione, anche se non noti al grande pubblico o se non appartenenti a Gruppi Sportivi “importanti”, avrà sicuramente una storia individuale significativa da rappresentare e da valorizzare attraverso l’impegno sportivo.

Impegno che non necessariamente deve corrispondere a vittorie e medaglie. Tra queste esperienze, anche quelle dei tre rappresentanti dell’ASD Atletica Osimo presenti ai Campionati Italiani: Sara Cappellacci, Elisa Fuselli e Francesco Cantori.

“Un bell’insegnamento di vita”: questo il commento di poche parole, significative, che ci deve far riflettere, rilasciato da chi segue questi ragazzi all’interno della società giallorossoblu osimana; società che, pur tra difficoltà, cerca, appunto, di valorizzare l’individuo attraverso la pratica sportiva.

Analizzando il risultato tecnico, possiamo senz’altro dire “bravi” a questi giovani atleti: primo posto in categoria (JF20) per Elisa Fuselli nel lancio del peso e quinta posizione nei 60 m; due secondi posti per Francesco Cantori, rispettivamente nei 60 m. e nei 200 m; quarta Sara Cappellacci nei 60 m.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2019 alle 17:38 sul giornale del 08 aprile 2019 - 587 letture