utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > CRONACA
articolo

Elezioni comunali 2019: clima di tensioni politiche per le vie del centro storico

2' di lettura
2992

Giornata dai toni accesi quella di giovedì per le vie del centro storico in ambito politico in vista delle elezioni amministrative che si svolgeranno a maggio con due episodi, entrambi poco piacevoli e dai toni accesi.

Il primo vede come protagonisti un cittadino osimano 41 enne che si sarebbe azzuffato con un 60enne, un 53 enne ed un 51enne tutti residenti ad Osimo e tutti impegnati al momento dello scontro a fare volantinaggio politico nel giorno di mercato per le vie del centro ad Osimo.

Da capire ancora il movente dello scontro tra i quattro, se dovuto ad una differente posizione politica o a motivi personali, sta di fatte che tutti e quattro sono stati redarguiti dall’intervento degli agenti del Commissariato di Polizia e accorsi sul posto.

Sempre in centro storico ma nella mattina di martedì una lavoratrice di Astea sembrerebbe essere stata aggredita verbalmente da un Candito Sindaco mentre l’operatrice stava lavorando. L’episodio salito alle cronache solo nella giornata di giovedì anche grazie all’intervento scritto sulla bacheca social dell’assessore Michela Glorio, capolista di Ecologia e Futuro” che ha apostrofato l’episodio cosi:” Piena solidarietà all'operatrice ecologica che è stata aggredita verbalmente durante il suo orario di lavoro, da un candidato sindaco. Un abbraccio da me e da tutta la giunta e un augurio di poter continuare con serenità il proprio lavoro. Spero che la nostra vicinanza sia da stimolo per potersi lasciare alle spalle questo brutto episodio, FORZA! Non è questa la Osimo che vogliamo, basta intimidazioni.”

Anche il capogruppo Campanari e l’Assessore Gatto hanno espresso la loro solidarietà nei riguardi della lavoratrice Astea, che ha riferito l’episodio al suo responsabile che ha sua volta ha avvisato l’assessore Glorio, sottolineando come la stessa lavoratrice sia rimasta amareggiata dall’accaduto e di come volesse rimanere nell’anonimato ma comunque aver segnalato l’accaduto.



Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2019 alle 11:55 sul giornale del 06 aprile 2019 - 2992 letture