utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Il M5S Osimo incontrerà domenica l’Europa con gli europarlamentari Castaldo e Agea. Prezioso confronto per la cittadinanza

2' di lettura
595

Osimo si veste d’Europa e domenica prossima, 7 aprile, ospita con grande piacere Fabio Massimo Castaldo vicepresidente del Parlamento Europeo e Laura Agea, capogruppo M5S in Europa, alle 18 al Caffè Diana. Ci saremo anche noi: io come candidato sindaco per il M5S e Paolo Giuliodori come rappresentante di Osimo alla Camera dei Deputati.

“Fabio Massimo Castaldo è un grande amico – dice Monticelli - sono stato molto felice quando è stato eletto vicepresidente del Parlamento Europeo: se lo merita davvero”. E ricorda il recente passato di battaglie insieme “ Nel 2017 a Roma organizzai insieme a lui una conferenza a cui partecipò una delegazione di Indiani Americani per portare a conoscenza dell'Europa la giusta battaglia dei Sioux Lakota della riserva di Standing Rock in Nord Dakota contro il passaggio nelle loro terre ancestrali e sotto le loro falde acquifere dell'oleodotto DAPL (Dakota Access Pipe-Line).

Io avevo i contatti tra i Nativi Americani e Fabio Massimo voleva organizzare qualcosa per aiutarli: così li invitammo e demmo loro la possibilità di testimoniare la loro battaglia ambientale in difesa dei loro diritti, facendo risuonare la loro voce a livello internazionale fin dentro il parlamento europeo. Per questo rivedrò davvero con piacere Fabio Massimo ad Osimo, (dove viene per la prima volta) insieme a Laura Agea”.

Non è così scontato avere due ospiti politici di livello europeo. Ne siamo onorati, soprattutto perché ci offriranno una visione ad ampio respiro di quanto accade a Bruxelles, dove le decisioni che vengono prese, naturalmente, hanno una ricaduta importante sulla politica italiana e, quel che più ci interessa, sulla vita quotidiana degli italiani.

A tutti sono note le vicende politiche dei mesi scorsi che hanno visto protagonista il governo italiano in sede europea e i confronti a volte aspri che hanno fatto conoscere all’Europa e agli Stati membri più intransigenti, una Italia rinnovata in fatto di determinazione e volontà di cambiare pagina, di farla finita con l'austerity che ci ha devastato negli ultimi 10 anni e di riappropriarsi della propria sovranità.

In quelle fasi di forti contrasti, riguardanti soprattutto la politica economica e finanziaria del nostro Paese (su cui l'On. Paolo Giuliodori, in commissione finanze a Montecitorio ci aggiornerà), i nostri rappresentanti hanno mostrato una Italia decisa e non più piegata agli interessi delle oligarchie finanziarie transnazionali: la stessa Italia e la stessa Osimo che noi vogliamo costruire: compatta, unita, determinata, dalla parte dei più deboli, interessata al bene comune e non agli egoismi particolaristici.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2019 alle 11:23 sul giornale del 04 aprile 2019 - 595 letture