utenti online

All’Accademia si canta l’Europa

1' di lettura 25/03/2019 - Domenica 31 marzo alle ore 17.30 al Teatrino Campana di Osimo i solisti dell’Accademia d'Arte Lirica, con la pianista Harriet Lawson, saranno impegnati in un programma di canzoni e duetti da camera italiani, francesi, tedeschi, inglesi e russi, raccolti sotto il titolo "Salotto d'Europa".

Cinque lingue sono il terreno di quest’importante sfida per i giovani cantanti dell’Istituzione osimana, che si misurano con alcuni grandi autori, vissuti tra Ottocento e Novecento: da Rossini e Schubert fino a Britten e Poulenc.

Il programma tocca il cuore del Romanticismo europeo con Brahms e Schumann, viaggia verso la Russia di Tchaikovskij e Rachmaninov, torna nella Francia di Massenet e Saint-Saëns procedendo verso Debussy e Ravel.

Non mancano le romanze di Tosti, attivo tra Roma e Londra, e le ironiche canzoni di Satie. Harriet Lawson, che figura da diversi decenni tra gli insegnanti dell’Accademia, è tra le personalità più rappresentative della musica da camera: la sua conoscenza del repertorio liederistico, che l’ha portata a collaborare con grandi cantanti in tutta Europa, ne fa una preziosa risorsa per i giovani artisti che da dodici nazioni vengono ad Osimo a perfezionare vocalità e stile del canto.

Programmi come questo rafforzano l’identità internazionale dell’Istituzione, punto d’incontro di professionalità e idee.

L’ingresso è gratuito








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2019 alle 21:31 sul giornale del 26 marzo 2019 - 647 letture

In questo articolo si parla di musica, cultura, spettacolo, spettacoli, artisti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a5Ku