utenti online

Ponte della Sbrozzola ancora chiuso, il nostro portavoce M5S in Parlamento on. Paolo Giuliodori ha chiesto chiarimenti ad Anas e Ministero

2' di lettura 26/02/2019 - Nessun intervento ancora da parte dell’amministrazione di Osimo per verificare le condizioni del cavalcavia, nonostante ben due sollecitazioni dei Vigili del Fuoco OSIMO 25/2/2019 – Passi ufficiali per avere chiarimenti sulla effettiva tenuta del ponte di via Sbrozzola e sulla necessità di una eventuale manutenzione per renderlo sicuro e nuovamente transitabile sono stati fatti dal nostro deputato M5S Paolo Giuliodori alle autorità competenti a Roma, Anas e Ministero dei Trasporti.

Dopo poco meno di un mese dalla chiusura del cavalcavia sulla Ss16, importante collegamento viabilistico per Osimo e Camerano, e ben due segnalazioni dei vigili del fuoco che hanno individuato elementi deteriorati nella struttura, ancora nulla si è mosso invece da parte dell’amministrazione comunale di Osimo.

Da qui infatti doveva partire, come l’iter burocratico ufficiale prevede, precisa richiesta di controlli e interventi di messa in sicurezza. Non solo, l’avvertimento dello scorso 7 febbraio lanciato grazie a una automobilista che aveva sentito inquietanti vibrazioni transitando sul ponte, cui hanno fatto seguito i rilievi del vigili del fuoco e la sua chiusura, non era il primo ma già il secondo.

La prima segnalazione è datata 10 settembre, anche in quel caso su indicazione di un cittadino, cui avevano fatto seguito i controlli dei vigili del fuoco di Ancona prima e di Osimo poi con relativa lettera informativa al Comune di Osimo. La risposta è stata da parte dell’amministrazione un nulla di fatto, a oggi non è stata data alcuna comunicazione né da parte del sindaco né da parte dell’assessorato alla viabilità.

Eppure la responsabilità e competenza a promuovere provvedimenti è proprio dell’amministrazione comunale, come ha potuto accertare Giuliodori. Anas ha rimandato la responsabilità al Comune di Osimo che risulta comproprietario col comune di Camerano del collegamento viabilistico fin dagli anni ’80.

Giuliodori ha poi verificato con il Ministero dei Trasporti se fosse possibile accedere a fondi utili a interventi di messa in sicurezza, eventualità non attuabile poiché il Mit interviene solo su strutture dello Stato. Il cavalcavia dunque resta una questione osimana, aspettiamo ora qualche iniziativa da parte di chi amministra la città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2019 alle 09:37 sul giornale del 26 febbraio 2019 - 2018 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, attualità, viabilità, sicurezza, politica, osimo, lavori stradali, territorio, Movimento 5 Stelle, Movimento 5 Stelle Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a4Fx





logoEV
logoEV