utenti online

Mariani(Capogruppo Gruppo Misto): "scandalo partecipate, il Comune di Osimo resuscita due società con zero dipendenti ma due consigli di amministrazione"

1' di lettura 18/12/2018 - Due società pubbliche, CENTRO MARCHE ACQUE ED ECOFON, resuscitate dall’amministrazione PD di Pugnaloni per gestire il servizio idrico integrato ed il servizio smaltimento dei rifiuti.

A distanza di oltre un anno dall’operazione finanziaria con la quale è stato aumentato il capitale sociale e sono state acquisite nuove quote azionarie, le due società contano ZERO DIPENDENTI.

In compenso però abbiamo due Consigli di Amministrazione e due organi di controllo. In totale 15 poltrone al costo di 47.300 euro l’anno a cui si aggiungono benefit (telefoni cellulari, rimborsi spese, ecc….) e premi (che il più delle volte sono quantificati anche 5 volte il “gettone”!!!!!!!!!) .

Tanto pagano gli osimani!!!! Tutto questo in barba alla Legge Madia che tra i tanti paletti messi al solo fine di ridurre i costi della politica ha: Vietato l’acquisizione di nuove partecipazioni disposto la chiusura di aziende pubbliche con ZERO dipendenti imposto l’amministratore unico in luogo di un CDA.

Noncurante delle leggi, l’amministrazione PD, acquista nuove partecipazioni, mantiene aziende con zero dipendenti, opta per consigli di amministrazione superaffollati, (5 componenti in Centro Marche Acque e 4 in Ecofon). Se questo non può essere definito “Poltronificio”, ditemi voi cos’è!


da Maria Grazia Mariani 
      Capogruppo Gruppo Misto Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2018 alle 22:00 sul giornale del 19 dicembre 2018 - 716 letture

In questo articolo si parla di opposizione, politica, comune, società

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a2CN





logoEV
logoEV