utenti online

Mariani(Capogruppo Gruppo Misto): "sentenza Consiglio di Stato-servizio smaltimento rifiuti"

1' di lettura 17/11/2018 - Premesso che le sentenze non vanno interpretate (come sostiene il Sindaco), ma semplicemente applicate, la recente sentenza del Consiglio di Stato non solo era scontata ma è un grave danno economico e di immagine. Economico perchè si è perso tanto tempo e tanto altro se ne dovrà perdere prima di vedere definita la questione del gestore del servizio smaltimento rifiuti.

Economico anche perchè i costi sinora sostenuti per le spese legali ricadranno sulle tasche dei contribuenti. Di immagine perchè ancora una volta la politica condotta dal PD ha deciso di prendere una strada contraria alle leggi, come stabilito dal TAR ed dal Consiglio di Stato che hanno dichiarato illegittima una delibera ATA.

Con ciò viene meno il rapporto di fiducia tra il cittadino e pubblica amministrazione. Io fossi il Sindaco di Osimo non sarei così sereno perchè se è vero che il servizio smaltimento rifiuti può essere affidato direttamente ad una azienda interamente pubblica come lo è ECOFON, è pur vero che ECOFON, che non ha dipendenti, deve obbligatoriamente rivolgersi ad altri per svolgere il servizio.

Ma può ECOFON affidare in subappalto il servizio ad una azienda terza (ASTEA SPA - pubblica|privata) senza gara di appalto? Certamente No. La certezza viene proprio dalla sentenza del Consiglio di Stato.


   

da Maria Grazia Mariani 
      Capogruppo Gruppo Misto Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2018 alle 17:02 sul giornale del 19 novembre 2018 - 888 letture

In questo articolo si parla di opposizione, politica, consiglio di stato, sentenza, smaltimento rifiuti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a1vb





logoEV
logoEV