Offagna: Tullio Solenghi in scena venerdì 27 luglio alle Feste Medioevali con "Decameron. Un racconto italiano in tempo di peste"

1' di lettura 23/07/2018 - Tullio Solenghi affronta la lettura interpretata di sei tra le più note novelle del Decameron – da Chichibio e la gru a Masetto di Lamporecchio – restituendo la lingua originale di Boccaccio e rendendola allo stesso tempo accessibile e comprensibile come fosse la lingua di un testo contemporaneo.

In scena il grande e amatissimo Solenghi è diretto dall’abile Sergio Maifredi, in collaborazione con Gian Luca Favetto, che si avvale della consulenza letteraria di Maurizio Fiorilla (professore associato di Filologia della Letteratura Italiana presso l’Università Roma Tre) e del patrocinio dell’Ente Nazionale Boccaccio.

Scrive Maifredi nelle note di regia: “Il nostro lavoro non è stato attualizzare Boccaccio, ma conservarne e curarne il suo essere contemporaneo. Quindi: non trasferirlo nel nostro tempo, ma mantenerlo contemporaneo a noi. L’essere contemporaneo ha bisogno della giusta distanza”.

Un progetto dunque che unisce spettacolo, intrattenimento e letteratura, prosegue Maifredi: “Boccaccio ha il merito di aver elaborato il primo grande progetto narrativo della letteratura occidentale, inserendo i cento racconti in un libro organico capace di rappresentare, la varietà e complessità del mondo.

A tutti è concessa una storia, dai re agli operai”. La produzione del Teatro Pubblico Ligure mira a offrire allo spettatore uno spettacolo divertente e colto, davvero per tutti.

Biglietti posto unico non numerato 12 euro. Informazioni e vendita: AMAT e biglietterie del circuito 071 2072439, call center 071 2133600, Bar delle Donzelle di Offagna 377 1595335.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2018 alle 11:33 sul giornale del 24 luglio 2018 - 1599 letture

In questo articolo si parla di spettacolo, teatro, spettacoli, amat marche, attore, feste medievali offagna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aWSg





logoEV