utenti online
SEI IN > VIVERE OSIMO > POLITICA
comunicato stampa

Liste Civiche: " non abbiamo abbandonato il nostro ruolo, forti delle nostre idee"

2' di lettura
807

Ponti, strade, parcheggi servizi, tappe e altro; non vi è dubbio che la fase finale dell’amministrazione comunale pone il suo blocco di riferimento politico (la sinistra) come quello più forte, che ha maggiori probabilità di vincere le prossime elezioni comunali.

La si critica a piè sospinto, ma alla fine avrà consensi (un po’ come è successo in Ancona). A contenderne il primato se la battono il M5S e il centro-destra, con la sorpresa del “progetto Osimo” che potrebbe fare un exploit inatteso (visto i consensi che già sta mietendo).

Tutti molto forti. Chi non sarà l’antagonista della sinistra al ballottaggio, è molto probabile che diventi, poi, sotto mentite spoglie o indirettamente, un suo alleato. Si ripeterà, quindi, con quasi certezza il 2014. E le Liste Civiche? Ci accontentiamo di aver mantenuto fede al patto con gli elettori.

Non abbiamo abbandonato il nostro ruolo, non abbiamo pensato a altre prospettive, non abbiamo fatto capriole politiche, strategiche e tattiche, non abbiamo mai rinunciato a professare apertamente le nostre idee, non avendo null’altro da offrire se non la forza delle stesse.

Proprio questo essere delle Liste Civiche, pane e miseria e credo politico, ha fatto emergere chi ci crede, senza secondi fini, rispetto a chi ha approfittato, chi non si arrende anche se rischia di bruciarsi, chi ha difeso la storia e il futuro di tutti delle Liste Civiche.

Il tutto, dimostrando che per l’affermazione di un programma per la città e per gli osimani, ancora e completamente diverso dal passato, dal presente e dagli altri, né nostalgico né velleitario, vale la pena di combattere, rimanendo coerenti e costanti come è stato fatto dal 2014 a oggi.

Non importa se saremo ancora sul banco degli imputati: è una scusa per chi non ha altro da dire, ma quello che conterà, secondo noi, è avere idee e ideali per il futuro di Osimo, che dovrà essere rivoluzionata, uscendone più sicura e certa per tutti.

Oggi a chi si strappa le vesti di una città ridotta in pochi anni a brandelli, con ricette sempre uguali, va opposto una scelta che ponga mente a coraggio, altruismo, solidarietà vera e grande lunga prospettiva di comunità.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2018 alle 16:47 sul giornale del 02 luglio 2018 - 807 letture