utenti online

Liste Civiche: "L’assessore Bernardini interviene a gamba tesa per non far svolgere la giornata di prevenzione delle malattie del cuore"

2' di lettura 02/06/2018 - L’assessore Bernardini interviene a gamba tesa per non far svolgere la giornata di prevenzione delle malattie del cuore. Chiama qualcuno che dovrebbe parteciparvi e gli dice che se l’iniziativa si fa arrivano i Nas.

Chi tiene duro al pronunciamento dell’assessore permette che 42 persone vengano curate.Siamo vicino a una strisciante ritorsione? Peggio, senza ritegno si cerca di spaventare le persone per paura che la cura degli assistiti possa avvantaggiare l’avversario politico.

Non è bastato aver distrutto ospedale, poliambulatorio e laboratorio analisi; ora Bernardini (e la sua parte) vuole anche cancellare ogni sorta di coscienza collettiva di aiuto al malato che non sia strettamente organica alla sua appartenenza partitica.

La rivolta dei volontari che nonostante la minaccia di subire sanzioni dai Nas hanno portato a termine la manifestazione di sabato scorso a Campocavallo, vale più di ogni commento. Del resto, viviamo nell’amministrazione che non ha vergogna a dire bugie a ripetizione su cose molto serie: dal taglio dell’80% dei servizi del laboratorio analisi dell’ospedale di Osimo al finto finanziamento della finta strada a nord di Osimo.

Del primo basti dire che tutti i prelievi domiciliari sono dirottati a Loreto, per evidenziare che la riduzione del servizio del Laboratorio Analisi è un altro taglio del poco che rimane del SS. Benvenuto e Rocco.

Del finanziamento per la strada si è scoperto che i soldi stanziati dalla Regione sono per due rotatorie alla Sbrozzola e via Molinaccio, niente a che vedere con la tangenziale che da via Linguetta dovrebbe sbucare a San Biagio passando per il cimitero maggiore, per cui Pugnaloni si era gonfiato il petto assicurandone solo pochi giorni fa il finanziamento di svariati milioni di euro.

Noi delle Liste civiche siamo i soli a contestare dal 2014 i tagli, i disservizi, le bugie e le finzioni a cui Osimo è ridotta e subisce, mentre gli altri hanno appoggiato o fingono di non vedere, per speranzosa convenienza elettorale futura di un inciucio mai venuto meno.

Proprio per tutelare gli osimani abbiamo presentato un ordine del giorno che verrà discusso nel prossimo Consiglio comunale che prevede l’assegnazione di case popolari anche per chi è nato e vive da sempre a Osimo (come avviene a Civitanova Marche). Niente effetti speciali, ma piccoli fatti concreti.

Buona Festa della Repubblica.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-06-2018 alle 16:34 sul giornale del 04 giugno 2018 - 1936 letture

In questo articolo si parla di opposizione, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aVcQ





logoEV
logoEV