utenti online

Al via in città la Mostra "Giorgio De Chirico e la Neometafisica"

2' di lettura 01/06/2018 - Il circuito culturale attivato in città dall’amministrazione Pugnaloni ha inaugurato nel pomeriggio di giovedì mostra interamente dedicata al genio di Giorgio de Chirico, pittore e filosofo tra i massimi esponenti del pensiero neo metafisico.

Si è svolta nel pomeriggio a Teatro La Nuova Fenice la conferenza di presentazione della Mostra, molte le personalità presenti a partire dal curatore il Prof. Vittorio Sgarbi, il Sindaco Pugnaloni, l’assessore alla cultura Mauro Pellegrini, Elisabetta Leonardi, Presidente della Fondazione Don Carlo Grillantini, il Presidente Istituto Campana Biscarini, il Presidente Asso On. Giacco, il Presidente Ass. Metamorfosi On. Pietro Folena, il vicepresidente della Fondazione Giorgio e Isa De Chirico, prof. Dottori, il vicepresidente fondazione Carima dott. Berardinelli, la collezione privata Valsecchi.

Molta la partecipazione anche da parte dei cittadini, che come ha sottolineato ilo Sindaco “ci dimostrano con la loro presenza l’affetto per la questa nostra città e di come l’arte sia un bene che vada condiviso”. Il taglio del nastro è avvenuto nella sede che ospita l’esposizione della mostra, Palazzo Campana dove più di 60 sono le opere tra dipinti, disegni, sculture e grafiche esposte fino al prossimo 4 novembre, che raccontano, un tratto, quello della Metafisica, d'arte contemporanea con uno dei suoi più illustri rappresentanti a livello internazionale, Giorgio De Chirico.

L’intervento del Prof. Sgarbi durante la conferenza di presentazione della mostra a sottolineato che "Quella di De Chirico è una nuova metafisica fatta di una freschezza e di un'allegria senza precedenti, con citazioni del suo passato e creando falsi che sono invece autentici. I suoi ultimi 15 anni di vita sono diventati l'invenzione di un De Chirico figlio di se stesso". Sgarbi ha poi sottolineato come il pensiero di De Chirico abbia preso forma proprio a Ferrara, sua città natale, dove il De Chirico aveva trovato spunto per la fantasia e il sogno che animano le sue opere surrealiste.

"Questo evento che parte da Osimo - ha concluso Sgarbi - ci racconterà una nuova consapevolezza critica di questo grande artista". Il Sindaco Pugnaloni ha rivolto un ringraziamento speciale, ai numerosi sponsor tra i principali ha citato la Camera di commercio Ancona, la Confcommercio Marche centrali, l’Astea energia, e la Leonardi Spa. La mostra, inoltre, ringrazia per la collaborazione ed annovera come sponsor etico la Lega del Filo d'Oro.

Le sinergie che si creano nell’attivare un circuito tra Arte, cultura e solidarietà sono legati ancora nel più alto obiettivo di promuovere la città ed il territorio, con risultati che già nel passato sono stati più che positivi e che continueranno a crescere. Il primo cittadino si dichiara convinto che “la Cultura e turismo, sono un binomio vincente e sono un volano per l'economia della nostra terra.”








Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2018 alle 08:40 sul giornale del 01 giugno 2018 - 2767 letture

In questo articolo si parla di cultura, inaugurazione, mostra, artista, opere, collezione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aU0Y