Loreto: IIS Einstein Nebbia e Meucci Castelfidardo, attenzione alla consapevolezza e alla stabilità emotiva di coloro che fanno la scuola con il progetto Costellazioni Teatrali

2' di lettura 24/04/2018 - I ragazzi di oggi vivono un mondo pieno di stimoli e informazioni sempre nuove e che si succedono freneticamente ed il loro modo di capire e conoscere il mondo è sempre diverso; i metodi didattici tradizionali fatti di un docente in cattedra che spiega e di alunni che ascoltano sono fuori dalla loro ottica e non cercano più solo un “erogatore” di erudizione ma una persona che li sappia coinvolgere e stimolare, non solo intellettualmente ma anche catturarli empaticamente e fornire loro delle certezze e stabilità.

Lavorare nella scuola, oggi, richiede doti di consapevolezza e stabilità emotiva. Dall’altro lato della cattedra le classi non sono semplici aggregati di persone, hanno dinamiche complesse che incidono sulla serenità e sulla autostima degli alunni che sono prerequisiti ad un apprendimento autentico, in una classe dove si sta bene, dove non ci si vergogna a parlare, dove si va con gioia ogni mattina, si impara, ma soprattutto si vive meglio.

“ Le Costellazioni Teatrali sono una tecnica innovativa che utilizza sinergicamente i principi delle costellazioni familiari e la rappresentazione teatrale quali sistemi di lavoro volti a far emergere emozioni bloccate e legami inconsci condizionanti.” Si legge sul sito di Davide Reghizzi , ricercatore e counselor , ideatore di questa nuova tecnica, “sono efficaci nei momenti di difficoltà poiché consentono di far emergere e sperimentare e la liberazione da disagi e conflitti ma, sono nel contempo, momento di liberazione artistica; uno strumento fruibile sia come relazione d’aiuto di gruppo ”.

Giovedì 19 aprile, presso l’IIS Einstein-Nebbia di Loreto, una scuola dove l’attenzione alla persona è un punto fermo, si è tenuto un incontro - dialogo tra personale della scuola, docenti e non, ed il ricercatore modenese per presentare di persona le potenzialità di questa tecnica.

L’incontro, che ha trovato la entusiasta approvazione del dirigente Gabriele Torquati, è stato organizzato da Katiuscia Vaccarini e Federica Paccamiccio. docenti dell’istituto lauretano, ed è stato solo un primo passo verso un progetto da proporre al vaglio del ministero per il suo finanziamento con fondi europei per l’inclusione ed il successo formativo degli alunni


IIS Einstein Nebbia e I. Meucci Castelfidardo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2018 alle 16:17 sul giornale del 26 aprile 2018 - 1431 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, progetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aTVk





logoEV